LEGA NAVALE ITALIANA

Sezione di Savona

Fondata nel 1907

Comune di Savona - Assessorato allo Sport

IV Circoscrizione  - Assonautica  - Lega Navale Italiana  - Mare Forza Dieci  - Bagni Marini

Media partner:  Radio Savona Sound

 

Veleggiata d'estate

8 luglio 2007


 

Barche e bagnanti festeggiano l'estate con un estemporaneo spettacolo  di vela

e la partecipazione attiva del pubblico

 

Eolo e Nettuno permettendo, domenica 8 luglio la spiaggia più lunga della Riviera Ligure entrerà nel Guinness dei primati anche come la “linea di partenza più estesa”, con una barca all’ancora davanti ad ogni stabilimento balneare per una inconsueta partenza marinaresca, issando le vele e levando l’ancora. Ma la nuova veleggiata di Savona si pone in evidenza anche per altre originali particolarità che ne fanno una prima assoluta: se riuscirà nell'intento di offrire uno spettacolo nautico al pubblico a riva, con le vele altrimenti sempre lontane al largo e poco visibili, chissà che questa ennesima idea della vela savonese non faccia tendenza ed apra una nuova moda alternativa a Valencia.

 

La veleggiata, si badi bene non è una regata, vuole essere innanzitutto un occasione di divertimento estivo condiviso fra gli equipaggi delle barche e il pubblico dei 30 stabilimenti balneari dislocati sugli oltre 3 chilometri di spiaggia fra Savona, Fornaci, Legino e Zinola, con i bagnanti chiamati a partecipare attivamente a varie fasi dell'evento, a cominciare addirittura dalla partenza tipo Le Mans. Infatti, un bagnante di ogni stabilimento, a cavalcioni di un materassino spinto pagaiando con le mani, deve raggiungere dalla spiaggia la barca assegnata, che attende all’ancora nei pressi del gavitello dei 200 metri, dove il bagnante lega il materassino alla boetta e sale sulla barca che può finalmente issare le vele, levare l’ancora e partire. La veleggiata davanti al litorale savonese si svolge ad inseguimento, con le barche più piccole e lente che partono per prime, godendo del vantaggio previsto dall’abbuono per tempo basato sulle differenti lunghezze e velocità. Le barche più lunghe partiranno con i distacchi programmati e inseguiranno. Ogni barca conclude la veleggiata tornando all’ancora al punto di partenza e il bagnante completa quella che è in pratica la terza frazione a staffetta tornando a riva sul materassino: il tempo di arrivo complessivo è cronometrato all’arrivo del bagnante sulla spiaggia.

La classifica della veleggiata sarà la somma dei risultati del tempo di percorrenza complessivo più, e questa è l’altra novità, le preferenze del pubblico, che sarà chiamato a votare la barca preferita partecipando all’estrazione di cene di pesce fra tutti i votanti.

La premiazione si svolgerà alle ore 21 ai Giardini San Michele (Fornaci) nel corso dello spettacolo del Mago Gentile. In palio, tra l’altro, la Coppa del Presidente della Regione.

 

Fra le regine della veleggiata non poteva mancare la due alberi Leon Pancaldo, barca simbolo di Savona e nave scuola dell'Istituto Nautico. Lunga ben 18 metri, è talmente prestigiosa ed invidiatissima da aver indotto la Fondazione CaRiGe a regalare tre barche di oltre 12 metri ai nautici di Imperia, Genova e Camogli perché non fossero da meno dei cugini-rivali savonesi.  A contenderle lo scettro ci saranno alcune delle più veloci barche da regata, dalla piccola e velocissima Escape di Motta e Bisazza alle sue eterne avversarie Vitamina di Zelano, Season di Rossello, Maia di Forzano e Malandrino di Tissone. Ma le preferenze del pubblico potrebbero sovvertire i risultati cronometrici e portare sulla cresta dell’onda le numerose barche da crociera che hanno aderito all’evento che avrà anche una valenza solidale, navigando contro il male.

 

La diretta di Radio Savona Sound renderà ancora più spumeggiante la veleggiata, sulla spiaggia, sulle onde del mare e sulle onde radio.

 

 

 

- Navigando contro il male -

 

L'evento serve anche a "navigare contro il male" nella classica manifestazione nautica savonese di beneficenza, con la partecipazione estesa anche alle barche a motore.

Le quote d’iscrizione saranno devolute alla raccolta di fondi promossa dal recordman Francesco Gambella con il suo incredibile “Giro d’Italia in canoa in 80 tappepartito da Savona il 1° giugno, a favore dei medici volanti di AMREF (…che cce vo’?!), associazione che da 50 anni sopperisce alle carenze sanitarie dell’Africa Orientale.

Questa avventura, che ha affascinato tra gli altri anche gli allievi del Liceo del Mare e dell'istituto Nautico nei loro incontri con il campione, ha un interessante risvolto che merita di essere raccontato: Francesco è infatti un esempio per i giovani, per aver saputo reagire da giovanissimo, grazie allo sport della canoa praticato alla Lega Navale di Ostia, a una falsa partenza della vita che a soli sette mesi gli aveva imposto due arresti cardiaci e l'asportazione di metà intestino, per una malformazione dalla nascita, con la prospettiva di una sedentaria esistenza da gracilino. Divenuto un campione, Francesco non ha scordato di dovere la vita a un sistema sanitario di qualità e si è dedicato a inanellare record su record per la raccolta di fondi a favore delle popolazioni che ne sono invece prive.

 

 

Elenco preliminare di skipper e barche della veleggiata:

Averla – May Be One

Bartolotti - Berman

Bisazza/Motta – Escape

Boi - Darling LNI Savona

Bossi – Ciaika

Cantele/Calvi – Aiò

Carrer – Janina

D’Acquisto - Neverland

De Santis – Jeff

Ferraris – Savannah

Forzano – Maia III

Garbolino – Brezza IV

Gaiotti - Fylla

Genta - Lippa

Lauricella – Tangara

Mantovani – Tanny

Nasuti – Circe

Ottonello/Briasco – Leon Pancaldo

Palinuro/Rolla – Mistral

Pamparana – Laura

Pavone – Paspartout

Ricci/Siriani/Santarelli – Cinque più

Roso/Barotto/Zunino – Albatros

Rossello – Season

Strillozzo Claudio – Oggi facciam Lidia

Tissone – Malandrino

Terragnoli/Troglio – Cristina

Valdettaro – Lory’s Eyes

Verdi - Stramba

Zelano – Vitamina

Zunino/Camilli – O’Cardillo ‘nnammurato

 

 

Dato che sono previste più di 30 iscrizioni, le barche gemelle partiranno insieme davanti allo stesso stabilimento, con ulteriori “reclutamenti” di bagnanti da imbarcare.

 

Una vela innovativa

 

La veleggiata sarà anche l’occasione per vedere all’opera il “Parasailor”, rivoluzionario spinnaker con un’ala simile a un parapendio, che verrà provato su Vitamina.

Alle ore 17, alla Lega Navale, sarà possibile avere tutte le informazioni tecniche dai responsabili della presentazione in Italia di questa nuova vela.


Fine della pagina