LEGA NAVALE ITALIANA

Sezione di Savona

 

8 ottobre 2006


 

REGATA DELLA GIORNATA NAZIONALE DI CRISTOFORO COLOMBO

-

Con tramontana a 20-25 nodi, solo Idea Draeger Medical ha issato lo spi su tutti tre i lati in poppa, e il suo skipper Fabio Caroli del V.C.N. è così salito con merito sul gradino più alto del podio IMS della Regata della Giornata Nazionale di Cristoforo Colombo, disputata nella baia di Albisola sotto uno splendido sole. Con il numero velico ESP5968 e il suo scafo azzurro, questa veloce e facilmente riconoscibile Ro330 Race del cantiere Ronautica è la new entry del ponente ligure che, con il suo navigato equipaggio di Obsession prima ed Escape poi, si presenta come dispensatrice di filo da torcere per tutti.  Sulle quasi nove miglia di percorso, la lepre è stata Vitamina, Dehler 39 di Angelo Zelano, tallonata da Season II, Gran Soleil 43 di Igor Rossello, tutte due della L.N.I. Savona, classificate al secondo e terzo posto in tempo corretto. Vitamina ha preceduto di 5 minuti in tempo reale la vincitrice ma per imporsi in tempo compensato avrebbe avuto bisogno di un distacco di oltre 8 minuti.  Quello che forse avrebbe potuto accumulare con lo spi…

-

Nella Classe Libera senza Spi, la novità è stata rappresentata da Batanga VII, X-412 di Guido Tabellini della L.N.I. Milano, che è rimasta al comando per tutte le oltre sei miglia del percorso (un giro in meno degli IMS). Con il vento forte, si è messa in vista Fylla, interessante Hanse 371 con il fiocco bomato che fa felice il suo skipper Gianfranco Gaiotti del Mirage Windsurf Club con equipaggio poco numeroso, ma la vittoria in tempo compensato è andata a Swing, Gran Soleil 37 di Daniele Voarino, seguita da Fylla e dalla Bavaria 44 dell’Istituto Nautico di Camogli.

 

 TROFEO LEON PANCALDO

150° ANNIVERSARIO ISTITUTO NAUTICO DI SAVONA

Nell’ambito dei festeggiamenti del 150° anniversario dell’Istituto Nautico di Savona, la Lega Navale savonese ha invitato i “nautici” liguri alla festa del compleanno nella Regata di Colombo, per la disputa del Trofeo Leon Pancaldo riservato alle barche scuola condotte dai futuri comandanti.

Si è imposta con autorità la barca di Camogli, Bavaria 44 che è salita anche sul podio della classifica generale, seguita sulla linea di arrivo da Leon Pancaldo, ketch di 18 metri dell’omonimo Nautico di Savona, e da Andrea Doria, Bavaria 44 del Nautico di Imperia, Karina, Peterson 43 della LNI Savona messa a disposizione del Nautico di La Spezia, e San Giorgio, dell’Istituto Nautico di Genova, attardata dal recupero di “un uomo in mare” con manovra di grande abilità marinaresca.  Nella graduatoria in tempo corretto valida per il podio, dietro a Camogli si sono classificate Imperia e  La Spezia.

-

Nella giornata di sabato c’era stato un prologo sui 2.4 del Polo Nautico per Tutti della LNI Savona, con una sfida fra gli allievi dei nautici e una fra i docenti, e con il disabile Cristian Tarasco in funzione di sparring partner per far conoscere ai futuri comandanti anche la vela solidale.    Nella regata degli allievi si è imposto Cristian Tarasco, mentre Luca Rivera (Imperia) e Federico Fazio (velista del V.C.N. iscritto al Nautico di Savona) hanno dato vita a un spettacolo di virate "stile Coppa Ameri" ravvicinate con una prolungata marcatura dell’imperiese. Arrivo al fotofinish con Luca Rivera che ha preceduto Federico Fazio: segnatevi questi due nomi se volete puntare sui giovani talenti per un nuovo equipaggio di valore. E se i 2.4 vi sembrano piccoli per fare una valutazione, vale la pena di tenere presente che nella regata della barche scuola, Federico Fazio è stato senza incertezze alla randa del 18 metri Leon Pancaldo con tramontana a 20-25 nodi…  considerato che è un quindicenne di meno di 60 Kg, è evidente che sopperisce con la tecnica.

Nella sfida dei 2.4 fra i “prof”, vittoria di Carlo Pisano del Nautico di Savona, che ha sfruttato un salto di vento subito dopo la partenza per portarsi sopravvento, in una posizione che gli ha poi consentito di fare un bordo in meno sulla prima boa di bolina e di distanziare di 25” Sandro Antonacci, del Nautico di Imperia, e di 45” Cristian Tarasco.

-

Simpatica cena con gli equipaggi dei nautici liguri, sabato sera, alla LNI Savona.


Fine della pagina