Regata della

Giornata Nazionale di Cristoforo Colombo

- 12 ottobre 1492 -


 

LA MAREGGIATA DA LIBECCIO HA FATTO ANNULLARE LA REGATA DI COLOMBO

Rottura del timone per Blu Magic

 

La Regata della Giornata Nazionale commemorativa di Cristoforo Colombo ha radunato ventidue barche, le cui quote di iscrizione sono state devolute alla raccolta di fondi per il restauro della Cattedrale e del Santuario, ma l'evento sportivo stato annullato a causa della mareggiata provocata da una burrasca da libeccio.

Anche senza regata, gli equipaggi hanno comunque avuto una dura razione di "schiaffoni" dalle onde che spazzavano i ponti delle barche nell'andirivieni davanti ad Albisola con libeccio a venti nodi , in attesa della partenza, che non c' stata. Poco prima del via, si infatti verificata la rottura del timone di Blu Magic, una barca di 10 metri arrivata da Genova. Lo sloop privo di governo stato prontamente preso a rimorchio da Aquilante, la barca posa boe timonata da Gian Piero Raciti con Davide Biancheri in equipaggio. L'altra barca assitenza, timonata da Egidio Lovece, ha recuparato la pala del timone con l'asse spezzato. Nel tragitto dal Sansobbia al porto, si sono rotte ben tre cime di traino sotto i tremendi strattoni delle onde, resi ancora pi violenti dall'andatura zigzagante della barca senza timone, e la giuria ha preferito attendere la conclusione della lenta operazione di soccorso prima di fare partire la regata, per evitare altre situazioni di pericolo. Ma alle 11:30 il vento rinforzato a oltre 33 nodi e le onde sono diventate muri d'acqua. Inutile rischiare altre avarie, ingaggiando una lotta per la sopravvivenza invece di una divertente regata.

Con il fitto calendario di regate del Campionato del Ponente e la Regata di Natale, diventa difficile stabilire una data per il recupero.

Di rilievo la partecipazione dell'Assonautica, che ha schierato ben 14 barche.


Fine della pagina