MARE FORZA DIECI – PROVINCIA DI SAVONA

GRUPPO VELA LNI SAVONA

VARAZZE CLUB NAUTICO

ASSONAUTICA SAVONA

 

2^ tappa del “TNT VelaLatina Circuit 2003

 

BANDO DI REGATA

 

1 Organizzazione

La manifestazione è organizzata dal Comitato di Circoli Nautici costituito dalla Lega Navale Italiana Sezione di Savona, dal Varazze Club Nautico e dall’ Assonautica Savona (di seguito “Comitato dei Circoli Organizzatori”) in collaborazione con l’Associazione Vela Latina Tradizionale (A.Ve.La Tradizionale”)

 

 

2 Denominazione, date e programma della manifestazione

La regata denominata “4° Trofeo Dodero” – 1° Trofeo Federico Toscano (2^ tappa del “TNT VelaLatina Circuit 2003”), di seguito Regata, si svolgerà venerdì 11 e sabato 12 Luglio 2003 a SAVONA .

 

 

3. Ammissione

 

Possono partecipare alla regata solo le imbarcazioni tradizionali, classiche e d’epoca con scafo in legno a fasciame, armate a vela latina e, per quanto riguarda le classi “A”, “B”, “C”, ”D”,”E” e “0” di cui al successivo punto 6, conformi in tutte le caratteristiche previste dal Regolamento e Norme di Ammissione  alla Regata della Vela Latina, parte seconda (ed. 2001), tale Regolamento può essere richiesto al Comitato dei circoli organizzatori dagli armatori, sono altresì ammesse in deroga al predetto Regolamento le imbarcazioni che presentino le seguenti caratteristiche:

per tutte le classi di cui al successivo punto 6: presenza di falchette e/o pagliolato in compensato marino; per la sola classe 0 : presenza di cavi metallici e tenditori a vite per le manovre. Per quanto riguarda la classe “G”, sono ammesse le sole imbarcazioni iscritte alla classe Guzzetta, viale Mameli 18\a Sassari. Ad eccezione delle classi “Guzzetta” non saranno ammesse alla manifestazione quelle imbarcazioni che per progetto, costruzione, materiali utilizzati per lo scafo e l’armamento, dimensionamento delle parti strutturali e del fasciame, manovre fisse e correnti ed altro, risultino significativamente difformi da quelle tradizionalmente utilizzate dalle marinerie minori da pesca e traffico mediterranee ai Tempi della Vela Latina, e da quanto previsto dal già citato Regolamento e Norme di Ammissione alla Regata della Vela Latina (ed. 2001).

Il Comitato Organizzatore, esaminate le imbarcazioni iscritte,  può, a suo insindacabile giudizio,  escludere o penalizzare una o più imbarcazioni per la presenza di fatti ostativi nello spirito e/o nella sostanza, anche al di là di quanto espressamente previsto dalle norme e precisazioni di sopra indicate. In ciò potrà avvalersi del parere del Comitato Tecnico Storico di cui al successivo punto 8. 

 

 

4. Iscrizioni, istruzioni regata  ormeggi  e servizi portuali.

 

Per accedere alle agevolazioni logistiche previste per i concorrenti è indispensabile la preiscrizione che dovrà pervenire via fax al numero 079 3762040 o via posta elettronica all’indirizzo e- mail velalatina@tiscali.it entro domenica 29 giugno 2003. Le iscrizioni andranno in ogni caso perfezionate presso la sede dell’ Assonautica Savona (vecchia Darsena) entro e non oltre le ore 12:00 del 11 luglio 2003. dietro pagamento della tassa di iscrizione di Euro 50,00. L’iscrizione, corredata da preiscrizione informale, darà il diritto all’ormeggio gratuito presso i posti barca predisposti dall’organizzazione presso la Vecchia Darsena di Savona e, per le barche che siano pervenute via terra, ad un varo e alaggio gratuito.

Tutte le imbarcazioni iscritte dovranno recare obbligatoriamente, pena la squalifica, i contrassegni adesivi “TNT Vela Latina Circuit” forniti all’atto dell’iscrizione con i numeri di regata. Una dichiarazione degli armatori  di presa visione e di conformità alle norme del presente Bando e al citato Regolamento e Norme di Ammissione alla Regata della Vela Latina, deve essere consegnata congiuntamente all’iscrizione.

 A norma della regola 68  del vigente regolamento  Isaf  (come da circolare FIV del 15-03-02) sarà richiesta per ciascuna imbarcazione iscritta alle due prove di regata la polizza di assicurazione RC per cose e persone valida anche per le regate veliche con un massimale non inferiore a EURO 1.033.000: ciascun armatore dovrà allegare la fotocopia della polizza al modulo di iscrizione nel quale dovrà sottoscrivere apposita dichiarazione in tal senso.

Nessuna modifica delle misure dichiarate sarà consentita successivamente all’iscrizione dell’imbarcazione. Il Comitato di Regata potrà provvedere all’affissione di elenchi riepilogativi dei dati dichiarati e calcolati con l’esclusivo scopo di darne informazione agli armatori e consentire loro di rilevare la corrispondenza con quanto sottoscritto. Anche in caso di dati erronei riportati negli elenchi misure affissi alle bacheche ufficiali, avranno comunque valore ai fini del calcolo dei compensi e dei controlli di stazza solo ed esclusivamente le misure dichiarate e sottoscritte dagli armatori all’atto dell’iscrizione.

Le Istruzioni di Regata saranno consegnate agli armatori all’atto del perfezionamento dell’iscrizione o alla riunione (briefing) degli armatori.

 

 

5 Tesseramento FIV

Tutti i partecipanti dovranno essere in regola col tesseramento presso la Federazione Italiana Vela per il  2003, compreso quanto previsto per la visita medica.

 

 

6 Suddivisione in classi

Le barche partecipanti alla Regata saranno raggruppate in sette classi secondo precisi limiti riferiti ai parametri di Lunghezza Fuori Tutto (LFT) e Tipo di Scafo. Le classi sono così definite:

 

·Classe “0” o dei “Velieri”: comprende le imbarcazioni con LFT superiore a metri 9.50.

·Classe “A” o dei “Gozzi”: comprende le imbarcazioni a poppa rastremata con LFT superiore a metri 7.00 e fino a metri 9.50.

·Classe “B” o delle “Guzzette”: comprende le imbarcazioni a poppa rastremata con LFT fino a metri 7.00

·Classe “C” o delle “Lance” o “Canotti”: comprende le imbarcazioni a poppa quadra con LFT fino a metri 9.50.

Classe “D” o delle “Lancette”oCanottini” comprende le imbarcazioni a poppa quadra con LFT fino a metri 5,25.

Classe “E” o dei “Gozzetti” o “Cornigiotti” comprende le imbarcazioni a poppa rastremata con LFT fino a metri 5,25.

· Oltre alle sei classi tradizionali previste nelle Norme di Ammissione sono ammesse a partecipare, in una categoria a parte ed esclusivamente per la classifica della propria classe, le imbarcazioni monotipo iscritte all’Associazione di classe “Guzzetta”.

Il Comitato Organizzatore, a suo insindacabile giudizio,  si riserva la facoltà di modificare la suddivisione in classi  secondo il numero e le caratteristiche delle imbarcazioni iscritte.

 

 

7. Regolamenti

 

La Regata sarà disputata nel rispetto del Regolamento e Norme di Ammissione alla Regata della Vela Latina, del Regolamento ISAF vigente, del presente Bando e delle Istruzioni di Regata, del Regolamento del Circuito Vela Latina 2003, delle Prescrizioni della locale Autorità Marittima. Per quanto riguarda la classe “Guzzetta” e limitatamente ai trofei di classe, sono valide anche le norme della classe stessa. Il Regolamento del TNT Circuit Vela Latina 2002, disponibile presso le sede del Comitato dei circoli organizzatori e di tutti i circoli che partecipano al Circuito,  disciplina tutto quanto concerne l’inserimento della manifestazione nel TNT Circuit e l’emissione delle relative classifiche. In caso di contrasto tra i regolamenti prevarranno nell’ordine le Istruzioni di Regata, il Bando di Regata, il .Regolamento e Norme di Ammissione alla Regata della Vela Latina.

 

 

8. Controlli e lista equipaggio

 

Il controllo delle imbarcazioni avrà luogo a cura di un apposito Comitato Tecnico – Storico, costituito con le modalità previste nel Regolamento della Regata della Vela Latina, che potrà agire secondo le indicazioni deliberate dal Comitato Organizzatore, su richiesta del Comitato di Regata, o di propria iniziativa. Tali controlli potranno svolgersi in orario diurno, sia prima che successivamente allo svolgimento delle varie prove, dal momento dell’iscrizione di ogni imbarcazione fino ad un termine previsto sulle istruzioni di regata. Per quanto riguarda i controlli che presuppongono la presenza a bordo dei membri del Comitato di Stazza sarà affissa una convocazione degli armatori sulla bacheca ufficiale della manifestazione.

La lista completa dei membri dell’equipaggio dovrà essere depositata congiuntamente all’iscrizione, l’età minima per l’imbarco non potrà essere inferiore agli anni 14. Il numero massimo delle persone a bordo per le imbarcazioni immatricolate non potrà eccedere quanto riportato sulla licenza di navigazione delle stesse mentre per le barche esenti dall’immatricolazione, i natanti, non potrà eccedere quanto riportato dalle disposizioni di legge sintetizzate dalla seguente tabella:

·               Natanti omologati CE: quanto dichiarato nel certificato di omologazione o nella targhetta del costruttore;

·               Natanti non omologati CE:

a) LFT fino a mt. 4.50                                         max 4 persone;

b) LFT da mt. 4.51 e fino a mt. 6.00   max 5 persone;

c) LFT da mt. 6.01 e fino a mt. 7.50   max 6 persone;

d) LFT superiore a mt. 7.50                               max 7 persone;

e) Tutti i natanti in possesso di certificazione d’idoneità rilasciata da un organismo autorizzato: n° di persone indicate nell’autorizzazione.

Le imbarcazioni battente bandiera estera seguiranno gli stessi parametri dei natanti a meno di produrre una regolare documentazione dei paesi di iscrizione.

 

 

9. Responsabilità e dotazioni di sicurezza

 

I partecipanti al raduno e alla Regata di cui al presente bando prendono parte alla stessa sotto la loro piena ad esclusiva responsabilità e gli armatori e i timonieri o comandanti sono gli unici responsabili della decisione di prendere parte o, una volta partiti, di interrompere o continuare la regata. La partecipazione di membri dell’equipaggio di minore età è sotto la diretta responsabilità dell’armatore che sottoscrive l’iscrizione.

Una dichiarazione di esonero e manleva da ogni responsabilità diretta e indiretta degli Enti Organizzatori dovrà essere depositata dagli armatori congiuntamente all’iscrizione. Le imbarcazioni dovranno avere a bordo le dotazioni di sicurezza previste dalla normativa vigente per la navigazione entro le sei miglia dalla costa, e dovranno dotarsi di adeguate riserve di galleggiamento in dimensioni tali da impedirne l’affondamento.

 

 

10. Motore ed elica

 

Le imbarcazioni dovranno obbligatoriamente essere dotate di un motore in grado di renderle governabili e di poter far affidamento su propulsione propria in caso di avaria all’attrezzatura velica od in ogni altra eventualità. Per quel che riguarda l’elica e il tipo di motore e di installazione si rimanda a quanto espressamente previsto nel citato Regolamento.

La mancanza del motore pregiudica l’ammissibilità alla Regata.

 

 

11. Formula di compenso e misure

 

Per quanto riguarda le classi A,B,C,D,E ,0, la regata sarà disputata in tempo compensato secondo la formula di stazza, i criteri correttivi e il calcolo del tempo compensato previsti dal citato Regolamento e Norme di Ammissione alla Regata della Vela Latina, con le seguenti deroghe:

per la classe 0 il Fattore Scafo FS sarà pari a 0,80, mentre per la stessa classe sarà applicato un Fattore Sartie Metalliche FSM pari a 1,01 per tutte le barche che armeranno manovre fisse metalliche.

 Per quanto riguarda la classe “Guzzetta”, le regate saranno disputate in tempo reale.

 

 

12. Punteggi

 

Verrà applicato il criterio del “Punteggio Minimo” secondo quanto previsto alla regola A4 del vigente Regolamento Isaf.

 

 

13. Premi

 

Saranno premiati i primi tre classificati di ogni classe. Il 4° Trofeo Challenge Dodero sarà assegnato nella classe gozzi (poppa rastremata). Il 1° Trofeo Federico Toscano sarà assegnato nella classe lance a poppa quadra.

Altri premi e menzioni speciali saranno assegnati dal Comitato Organizzatore.

 

 

14. TNT Circuit Vela Latina 2002

 

La Regata costituisce  una  tappa del “TNT CIRCUIT VELA LATINA 2003”, con punteggi e coefficienti di prova applicati specificati nel Regolamento del Circuito e nelle Istruzioni di Regata.

Per informazioni rivolgersi alla segreteria organizzativa del TNT VELA LATINA CIRCUIT 2002 ai seguenti  numeri: 335 7864047 / 6    oppure tel/fax 0793762040

 

 

15. Modifiche e integrazioni, facoltà del Comitato Organizzatore

 

Il Comitato Organizzatore si riserva la facoltà di integrare e /o modificare il presente Bando.

 

 

Cassa di Risparmio

di Savona

Centro Commerciale

Il Gabbiano

D Motors

Volvo

media partner:  Radio Onda Ligure