LEGA NAVALE ITALIANA

Sezione di Savona

 

L.N.I. Savona

REGATA DI NATALE 2004

 

Solidea iscrive il suo nome sul trofeo Renzo Peri Claudio Losito

 

La tradizionale Regata di Natale, disputata in una fantastica giornata di sole con 15 – 20 nodi di maestrale, ha chiuso nel migliore dei modi il ricco calendario di oltre 50 eventi della Lega Navale savonese. La prova era valida anche come recupero della Regata di Cristoforo Colombo, organizzata insieme a Mare Forza Dieci ed Assonautica per la raccolta di fondi per il restauro della Cattedrale di Savona e del Santuario ma annullata il 10 ottobre a causa di una mareggiata da libeccio.

Dovendo premiare due regate in una stessa prova, si è stabilito di utilizzare la classifica in tempo reale per la Regata di Colombo e quella in tempo corretto per la Regata di Natale, che assegna il Trofeo Renzo Peri – Claudio Losito.

 

Recupero della Regata di Cristoforo Colombo -  classifica in tempo reale

Nella Classe IMS, Season II di Rossello ha fatto da lepre per i primi due giri, tallonata da Brezza di Mare, Solidea, Vitamina e Manida, ma ha poi sbagliato percorso lasciando il passo a Brezza di Mare, Gran Soleil 40 di Siface del C.V. Cogoleto, che si è così imposta con un tempo di 1h:11’29” sulle 7 miglia della Regata di Cristoforo Colombo, seguita da Vitamina, Dehler 39 di Zelano della LNI Savona e da Manida, Prototipo di Patrone-Damonte del C.V. Cogoleto. 

Nel Raggruppamento delle Classi Libera 1-4, la prima sulla linea di arrivo è stata Jump, Gran Soleil 463 di Aleotti, che ha coperto in 44’:25” le 4,4 miglia del percorso (un giro in meno della IMS) seguito da Karina, Peterson 42 di Immer, e Jeff, Impala 36 di Del Giaccio - tutte portacolori della LNI Savona.

In Classe Libera 5, la prima sul traguardo è stata Cristina, Koala 34 di Terragnoli della LNI Savona, seguita da White Wisp, Aloa 29 di Caristo della LNI Savona, e Berman, Delphia 29 di Bartolotti dell’Assonautica.

 

Regata di Natale – classifica in tempo corretto

Le barche più veloci della Classe IMS hanno percorso il primo lato di bolina di 1,3 miglia in appena 14 minuti: la presenza fra le prime di Solidea ad appena 20” dalla leader era un primo indizio significativo della determinazione del suo equipaggio ma anche una conferma che quest’anno la barca va bene, dopo aver scoperto di aver corso la passata stagione con l’elica che restava aperta a fare da freno. Al secondo giro, Solidea manteneva il contatto con le prime ma subiva la rimonta di Manida che ingaggiava un duello sotto spi e superava l’avversaria con un distacco di 37 secondi all’arrivo, buono ma non abbastanza per vincere.  La vittoria è andata a Solidea, Gran Soleil 37 di Stefano Carracino della LNI Savona, che precede di 57” Manida,  Prototipo di Alberto Patrone e Francesco Damonte del C.V. Cogoleto, e  Vitamina, Dehler 39 di Angelo Zelano della LNI Savona.

 

Anche nelle Classi Libera si è subito visto che la regata era ben controllata da Jeff, che nel Raggruppamento 1-4 ha completato la prima bolina a stretto contatto con due avversarie ben più potenti come Jump e Karina, così come White Wisp si è messa in ottima evidenza transitando in sesta posizione assoluta e prima della Classe 5. Tutte due queste barche sono riuscite a compiere una regata capolavoro, con grande soddisfazione sia per Jeff, riuscitissimo progetto giovanile del grande Doug Peterson, che è tornata a vincere la Regata di Natale che aveva dominato nelle edizioni del 1988 e 1990, sia per White Wisp che è una tranquilla barca da crociera molto ben messa a punto da uno skipper appassionato e competente.

Questo il podio delle due classi:

Raggruppamento 1-4: vittoria di Jeff, Impala 36 di Gianni del Giaccio, che infligge 1’24” a Jump, Gran Soleil 463 di Filippo Aleotti, e 3’07” a Karina, Peterson 42 di Armando Immer. 

Classe 5: Vittoria di White Wisp, Aloa 29 di Ilario Caristo, con un distacco di 2’15”  su Cristina, Koala 34 di Enrico Terragnoli, e di oltre 8 minuti su Berman, Delphia 29 di Bartolotti.

 

Ricca premiazione, con il bel libro Bacicio do Tin” – Finalista del Premio Bancarella 2004 - presentato dall’autore Alberto Cavanna , cresciuto velisticamente alla Lega Navale savonese, e con i premi di numerosi sponsor fra cui ANTEMIS, BALBI NAUTICA, COMUNE DI ALBISSOLA MARE, CORSICA FERRY, IMMER NAUTICA, LA CATTEDRALE REVISIONI AUTO, NOBILI CALZATURE, SLAM, SPORTART, ZIGGURMARE. 


Fine della pagina