LEGA NAVALE ITALIANA

Sezione Di Savona

Gruppo Sportivo Motonautico

5° prova Ostia Lido – 13 e 14 agosto 2003


CAMPIONATO ITALIANO MOTO D’ACQUA 2003

  

Due titoli italiani di moto d’acqua per i piloti della Lega Navale savonese

Alessandro Beltramo nelle Jet Sky    e    Alessio Schintu nelle RunAbout

 

La lunga galoppata di Alessio Schintu nel Campionato Italiano in sella alla potente  Sea Doo 1200 c.c. è stata coronata dalla conquista del titolo nazionale nella classe regina, la Runabout Superstock, ottenuto nella gara conclusiva di Ostia, facendo il paio con l’altro titolo vinto da Alessandro Beltramo che, nella categoria Jet Sky esordienti, si era già matematicamente assicurato il successo da luglio.

I due portacolori del Gruppo Sportivo Moto d’Acqua della Lega Navale savonese si erano insediati in testa alle classifiche delle rispettive categorie del Campionato Italiano 2003 fino dalla prima prova, a Fano, e non hanno più ceduto il trono nelle successive prove di Bolsena, Catanzaro e Dongo, con grande entusiasmo degli appassionati di moto d’acqua savonesi e del D.T. Enzo Giannelli.

 

RunAbout

Nella categoria regina Runabout SuperStock, delle potenti moto da 1200 c.c. super elaborate, la gialla Sea Doo “numero 20” preparata e pilotata da Alessio Schintu ha fatto miracoli contro avversari con ben altre scuderie alle spalle. Alessio ha dimostrato grande acume tattico, oltre a una tecnica di prim’ordine, che gli ha consentito di amministrare con freddezza il vantaggio accumulato con le travolgenti vittorie delle prime tre gare di campionato, a Fano (1-2), Bolsena (1-1) e Catanzaro (1-1). Nella quarta gara, sul Lago di Como, Alessio ha vinto la prima manche per assicurarsi i punti che gli consentivano di mettersi ragionevolmente al riparo dai furiosi tentativi di rimonta degli avversari e da quel momento ha prudentemente evitato sia di farsi coinvolgere in pericolose mischie ai giri di boa o in sorpassi esasperati sia di stressare la meccanica per non rischiare ritiri da avarie che potevano costare punti preziosi.

Smessa idealmente la tuta da pilota ed entrato nella parte del ragioniere, Alessio si era limitato già nella seconda manche sul lago a concludere la gara con un sesto posto più che sufficiente a mantenere la leadership della classifica.

Anche nella gara conclusiva di Ostia Lido ha lucidamente interpretato lo stesso copione con un 7° e un 5° posto che hanno aggiunto altri 18 punti alla classifica. Pur lasciando la gloria del podio di giornata a Bosio (1-1), D’Aquila (5-3) e Vismara (3-6), Alessio ha così concluso il suo campionato– capolavoro con 164 punti in classifica e un distacco di 28 punti sul primo dei 25 inseguitori.

 

Classifica finale Runabout Superstock

Punteggio

 

Pos

pilota

associaz.

Totale

5 gare

 con 1

scarto

Schintu Alessio

LNI Savona

164

157

Speciale Christian

Ass.Mot. Ligure

133

133

Vismara Cesare

YC Serenissima

136

131

D’Aquila Gianni

Neptune Club

112

105

Benaglia Lorenzo

N.Sport Idromoto

93

93

Bosio Gimmi

M. Club Jet Sky

60

60

 

Jet Sky

Con il quinto successo in tuttle le cinque gare del campionato, il giovanissimo Alessandro Beltramo si è imperiosamente aggiudicato il titolo italiano nella categoria Jet Sky Stock esordienti delle moto di serie.

Incolmabile il distacco finale di ben 65 punti che è andato incrementando ad ogni manche senza lasciare alcuna possibilità di rimonta agli avversari. Pur avendo chiuso la competizione per il gradino più alto del podio già dalla penultima prova, con la conquista matematica del titolo, Alessandro ha comunque dato spettacolo fino all’ultimo con un 1° e un 2° posto nelle manche di Ostia.

 

Classifica finale Jet Sky Esordienti

Punteggio

 

Pos

pilota

associaz.

Totale

5 gare

 con 1

scarto

Beltramo Alessandro

LNI Savona

189

174

Alberton Manuel

Ass.Mot. Pavia

124

121

Gaddoni Matteo

Jet Rac. Team

120

120

Giustacchini Roberto

Jet Rac. Team

122

115

Dalmasso Ennio

YC Cagliari

108

108

Comellini Marco

J.A.Xross Italia

113

106

 

Con la sua Polaris strettamente di serie, Alessandro Beltramo si è messo in grande evidenza anche nella Jet Sky Superstock, delle moto elaborate, che erogano parecchia potenza in più. Incurante dei cavalli di differenza, il giovanissimo Alessandro ha sfidato campioni affermati ed ha mancato il podio solo per pochi punti, confermandosi l’astro nascente della moto d’acqua italiana.

 

Classifica finale Jet Sky Superstock

Punteggio

 

Pos

pilota

associaz.

Totale

5 gare

 con 1

scarto

Monti Alberto

N.S. Idromoto

197

180

Bertozzi Angelo

Jetski Freeride

106

106

Rossi Fabrizio

Columbia Rac.

107

103

Beltramo Alessandro

LNI Savona

90

90

Burt Ryan Stephen

Nat.Sport Club

88

88

Piscaglia Franco

Jet Rac. Team

79

79

Ad Ostia, Alessandro ha chiuso in bellezza il campionato con un eccellente 4° posto di giornata ( 5 - 4 ).