NELSON e noi

Alberto Cavanna - Furio Ciciliot   

ed. MURSIA - 2006

 

"Pochi sanno che Nelson, quando era uno sconosciuto giovane capitano di belle speranze e di poca moneta, si innamorò di Genova."

 

Di Horatio Nelson, leggendario ammiraglio inglese, sappiamo tutto, o quasi. Quello che non sappiamo, e cioè i suoi esordi navali e la sua giovinezza, ce lo racconta questo saggio che indaga sul periodo italiano, più precisamente ligure, del giovane Nelson.

Il battesimo del fuoco di fronte a Capo Noli, l'inseguimento per tutta la riviera di contrabbandieri genovesi e francesi e le spericolate azioni di Alassio, Laigueglia, Vado e Voltri segnano il temperamento e il carattere del più famoso eroe della Royal Navy.

Alberto Cavanna e Furio Ciciliot, l'uno con il suo umorismo scanzonato e l'altro con le sue competenze storiche, hanno scoperto un Nelson insolito, sconosciuto, un uomo carico di ansie e di dubbi, geniale ma antipatico e pieno di sé. Lo vediamo non dominatore degli oceani ma a spasso tra i carruggi di Genova, lo ammiriamo non in valorose battaglie contro potenti flotte nemiche ma alle presi con semplici fabbricanti di pignatte e salatori di acciughe.

Un uomo diverso da quello immortalato dalle pagine ufficiali e dagli epitaffi, un giovane capitano segnato da esperienze negative, ma con una gran voglia di emergere in qualsiasi modo.

 

Alberto Cavanna, ha compiuto le sue prime esperienze di mare e di vela alla  Lega Navale savonese. Costruttore di navi e di storie, vive nel Golfo della Spezia. Ha pubblicato con Mursia Bacicio do Tin, con cui si è classificato al secondo posto del premio Selezione Bancarella 2004, e i romanzi per ragazzi Il fantasma di Montecristo (2004) e Il segreto dell'Isola-Che-Non-C'è (2005), inseriti nella Collana Piccoli Pirati.

 

Furio Ciciliot, storico della marineria e delle tradizioni liguri, vive a Savona. Ha pubblicato numerosi saggi sulla storia della Liguria e sull'archeologia subacquea. E' stato presidente della Società Savonese di Storia Patria ed è tra i docenti del master del secondo livello di Archeologia Marittima presso l'Università Ca' Foscari di Venezia.