LEGA NAVALE ITALIANA – SEZIONE DI SAVONA

Gruppo sportivo Pesca

CAMPIONATO PESCA 2005


 

Gruppo Sportivo Dilettantistico Pesca – L.N.I. Savona

 

CAMPIONATO PESCA 2005

 

Concluso il campionato pesca con la vittoria di Mauro Guaschi

 

Mauro Guaschi si è aggiudicato il Campionato Pesca 2005 di Savona, organizzato dal Gruppo Pesca della Lega Navale savonese guidato dal D.T. Riccardo Mancini, con la partecipazione di 38 pescatori che si sono sfidati in tre prove di bolentino in primavera-estate e in tre prove di traina autunnali.

La sfida per il primato è stata combattuta e appassionante come evidenziato dal vertice della classifica molto equilibrato, con Guaschi che totalizza 28 punti e precede Freddini a quota 26 e Urazza a 25 punti. Quarto si è classificato Rodolfo Ferigo con 23 punti, mentre i primi inseguitori risultano distanziati a 16 punti.

 

Urrazza era rimasto saldamente in testa alla classifica fino al penultimo impegno, con i punti delle prove di bolentino, e aveva ulteriormente consolidato la classifica con il secondo posto nella prova di traina del 9 ottobre, conseguito portando 13 Kg di "bonitti" sulla bilancia, ma la dea bendata gli ha voltato le spalle il 25 settembre, quando i 4 Kg di pescato alla traina non sono risultati sufficienti a entrare in zona punti, e il 16 ottobre con la sfortunata prova finale "in bianco".

 

Mauro Guaschi aveva cominciato bene vincendo la prova di apertura il 22 maggio, ed era rimasto incollato a un punto da Urazza facendo registrare un secondo e un sesto posto nelle successive prove al bolentino ma non aveva più fatto punti nelle sfide alla traina, fino al colpo grosso decisivo con la vittoria nell'appuntamento conclusivo che gli ha fruttato 13 chili e mezzo di pescato e il sorpasso sul filo di lana.

 

I record del campionato sono stati fatti registrare da Mino Martino e Carlo Rinaldi, che il 9 ottobre hanno "trainato" ben 18 chili di "bonitti", seguiti da Flavio Cerullo e Alessandro Faggio che il 25 settembre hanno totalizzato oltre 16 chili e mezzo, ancora alla traina che ovviamente si conferma specialità ben più "redditizia" del bolentino.

 


Fine della pagina