LEGA NAVALE ITALIANA

Sezione di Savona

Fondata nel 1907

 


 Presentazione della partenza del Giro d’Italia in 80 giorni in canoa

 

Prenderà il via da Savona il 1 giugno il Giro d’Italia in 80 giorni in canoa del recordman Francesco Gambella, che si prefigge di arrivare a Venezia a ferragosto e si cimenta in questa impresa allo scopo di raccogliere fondi, nel cinquantenario di AMREF, a favore dei flying doctors operanti in Africa Orientale.

 

In questo progetto, la Lega Navale savonese collabora con la Presidenza Nazionale LNI (che ha voluto fare partire l’evento da Savona in segno di apprezzamento dell’operato del Polo Nautico per Tutti) e organizzerà, insieme a Mare Forza Dieci – Provincia di Savona, la conferenza stampa di presentazione dell’impresa, un incontro dell’atleta con le scuole (Istituto Nautico, Liceo del Mare) e l’accompagnamento del recordman per un tratto di mare della prima tappa da Savona a Genova, per condividere le prime pagaiate insieme alla canoa polinesiana della WAS, famosa per il tentativo di guinness dei primati Corsica-Savona con il disabile savonese Daniele Corallo, agli handykayak del Polo Nautico per tutti, ai ragazzi della canoa-polo del Liceo del Mare, ai canoisti della Sabazia e ai canottieri della Lega Navale, oltre ai velisti dei 2.4 del Polo Nautico per Tutti e della nave scuola Leon Pancaldo dell’omonimo Istituto Nautico.

 

Sono inoltre in programma l’organizzazione di una cena e, probabilmente, anche di una regata, in giugno in collaborazione con il Comune di Savona e la IV Circoscrizione dei quartieri Fornaci, Legino e Zinola, per devolvere le quote di iscrizione all’iniziativa.

 

Gambella aveva già raccolto 90.000 Euro per Emergency nel 2004 con il record di 25 ore e 12 minuti di remate sull’Eur ed è un personaggio decisamente senbile alla solidarietà perché si occupa anche di handikayak (con la canoa Polinesiana del progetto OLTRE OGNI BARRIERA*), oltre ad aver stabilito vari record nel 1990 (discesa fiume Mozambico, con materiale sanitario), 1994 (Olbia – Ostia in 3 giorni in Kayak in coppia), 1997 (Record mondiale traversata marina 142 miglia da Porto Vecchio a Olbia ), 1997 (record mondiale di 25 ore di durata per Telethon), 1998 (record di permanenza di 75 ore ininterrotte in canoa), 2000 (Cancun – Avana nuovo record mondiale in mare aperto in canoa di 160 miglia), 2004 (record mondiale endurance in canoa).

 

(*) Il progetto OLTRE OGNI BARRIERA ha come obiettivo principale quello di dimostrare, attraverso l’impiego della canoa polinesiana, come le barriere che spesso sono costruite intorno alle persone “disabili” siano costituite più da limiti psicologici (di chi sta vicino ai diversamente abili) che da ostacoli oggettivi. Il mare è da molti visto come pericoloso e ricco d’insidie, questo progetto invece vuole dimostrare che chiunque, con opportuni accorgimenti, può viverlo al meglio.

 

Per maggiori info: www.francescogambella.com

 


Fine della pagina