LNI SAVONA

Gruppo Sportivo Dilettantistico Canottaggio

Annata agonistica 2016

 

I

22 maggio 2016 - Trofeo Città di Savona di canottaggio

Bis della Lario che ipoteca il Trofeo triennale

Record di 207 atleti, al Trofeo Città di Savona di canottaggio, con 13 Società, per 31 gare che hanno dato vita a 4 ore di spettacolo nel tratto di mare compreso fra la partenza davanti ad Albissola e l’arrivo di fronte alla darsena della Lega Navale savonese. Quest’anno ricorreva il 20° anniversario della regata, e la 17° edizione del trofeo triennale, in una bella giornata di festa con mare calmo e brezza leggera che ha mitigato il sole davvero caldo.

Fra le squadre iscritte, evidente la disparità di forze in campo, dai 38 canottieri del lago di Como ai 4 portacolori di Rapallo: Lario (38), Varese (37), Elpis di Genova (29), Sampierdarenesi (22), Speranza di Genova Prà (16), Velocior di La Spezia (14), Argus di S. Margherita (13 atleti), Rowing Club Genova (11), Santo Stefano (9), Voltri (7), LNI di Savona (7), LNI di Rapallo (4). In effetti, la classifica finale delle prime quattro posizioni rifletterà il numero dei concorrenti, ma non necessariamente il punteggio risulta proporzionato al peso numerico.

 

Nella classifica del trofeo triennale partivano a pari punti la Lario, che si era imposta l’anno scorso, e la Velocior di La Spezia, vincitrice dell’edizione 2014, teoricamente all’inseguimento di altri due successi per potersi aggiudicare il trofeo savonese, ma è subito apparso chiaro che gli spezzini non avevano alcuna possibilità concreta, schierando appena poco più di un terzo dei canottieri degli avversari.

Nelle precedenti edizioni, il trofeo era andato per due volte alla S.C. Argus di S. Margherita (2002 e 2005) e dal 2013 fa bella mostra di se anche nella bacheca della S.C. Elpis di Genova. Anche la A.C. Santo Stefano era stata una seria candidata al successo, con il parziale di due vittorie sulle tre necessarie per aggiudicarsi il premio, ma questo succedeva prima del 2008, quando la crisi ha falcidiato anche le iscrizioni di giovani atleti alle società di canottaggio che in molti casi, come per la compagine di Santo Stefano al Mare (IM), si sono ritrovate con squadre ridotte all’osso.

 

Alla fine, si è imposta la Lario, che ha preso parte a 21 gare totalizzando 147 punti, seguita da Varese che, nonostante un solo atleta in meno, ha limitato la partecipazione a 16 gare, in cui ha totalizzato 139 punti.  Solo 72 i punti conquistati dalla genovese Elpis, terza classificata che ha preso parte a propria volta a 16 gare ed ha prevalso di un solo punto sulla Sampierdarenesi, nonostante quest’ultima, con 7 atleti in meno, abbia potuto competere solo in 11 gare.

 

Buona nona posizione di squadra dei 7 canottieri savonesi, davanti ad Argus, Voltri e Rapallo: risultato di tre ori, tre argenti ed un bronzo, decisamente un bel bottino!

 

Le tre medaglie d’oro sono state conquistate, tutte con ampi distacchi sui secondi, da:

- Marcella Sabatelli nel singolo Ragazze davanti alla Can. Lario;

- Giona Piccardo nel singolo 7,20 Allievi C, davanti a Lario, Velocior e Speranza;

- Ernesto Caracciolo nel singolo 7,20 Cadetti, davanti a Rowing Club, Can. Voltri, Velocior e Santo Stefano.

 

Argento per:

- Alice Arameo nel singolo 7,20 Allievi B2, dietro alla portacolori della Sampierdarenesi ma davanti a Lario, Voltri e L.N.I. Rapallo;

- Federico Goso nel singolo 7,20 Allievi B2 dietro a Sampierdarenesi ma davanti a Rowing Club GE, Elpis, Lario e Varese;

- Gabriele Hoxha nel singolo Ragazzi dietro a Santo Stefano ma davanti a L.N.I. Savona, Lario, Velocior e Velocior.

 

Il bronzo di Aronne Piccardo, nel singolo Ragazzi,  registra l’esito del duello con il compagno di squadra Gabriele Hoxha, che ai 1200 metri era mezza barca indietro e ha poi prevalso nella volata finale.


DSC_0125 gara e pubblico banner 2 barche.JPG

Fine della pagina