LNI SAVONA

Gruppo Sportivo Canottaggio

Annata agonistica 2006

il diario di voga

14-16 luglio 2006 - Varese  –  XVII Festival dei Giovani


 Due medaglie d'oro e un bronzo per Gianluca Carlino

 

Vetrina dei campioni di domani, il Festival dei Giovani per i "Cadetti", che non è ancora opportuno stressare con eccessi agonistici, è l'equivalente del Campionato Italiano.

A Varese, il quattordicenne Gianluca Carlino si è messo in bella evidenza dominando con autorità le proprie gare in singolo, tutte molto combattute con ben otto atleti in ogni regata.

 

Venerdì mattina, nella veloce regata sulla distanza dei 500 metri, che a bordo degli agili "7,20" è praticamente una gara a sprint dall'inizio alla fine, Carlino si è imposto con un abissale distacco di tre barche sul genovese Rak, della Speranza Prà, e sul romano Borghi, della Tevere Remo. 

 

Nella regata pomeridiana del sabato, bis del canottiere savonese anche sui 1500 metri, sul "singolo" con cui ha nettamente staccato Minoletti, della Cannero Sportiva, e Buzzi, della Gavirate, la società impegnata nelle acque di casa con atleti molto validi che si sono classificati al 3° posto della classifica finale, con una prestazione complessiva che rende ancora più brillante il risultato del portacolori della LNI Savona.

 

Bella prova anche nella gara conclusiva della domenica, sul mitico "otto con", barca regina del canottaggio, con Carlino nell'equipaggio della Rappresentativa Ligure ‘A’ che ha concluso sul terzo gradino del podio, dietro a una fortissima Lombardia e alla Campania, rappresentata da un equipaggio della Stabia allenato nientechemeno da Abbagnale, e quarto posto per il Piemonte.  Questo l’equipaggio ligure: Edoardo Gambino (S.Stefano), Iacopo Protano (Sampierdarenesi), Nicolò Sortino, Andrea Orecchia (tutti due della Murcarolo), Emanuele Vigo (Sanremesi), Gianluca Carlino (LNI Savona), Alessandro Rak (Speranza Prà), Davide Barbino (Velocior), timoniere Marco Larghi (Sampierdarenesi).

 

Con un solo atleta in gara, il 96° posto della LNI Savona su 107 squadre è un buon risultato ma fa una certa "invidia" assistere a formazioni, come quella varesina, che possono schierare ben 100 giovani canottieri…