LNI SAVONA

Gruppo Sportivo Canottaggio

Annata agonistica 2004


 

I canottieri della Lega Navale savonese affilano i remi

.

La F.I.C. conferisce due importanti onorificenze a Franco Badino

 

A differenza degli scorsi anni, gli allievi di Franco Badino hanno svolto un intenso programma di preparazione invernale in mare invece che in palestra, per cui fino dalle prime gare saranno pronti al contatto con l’acqua che in passato creava qualche problema di adattamento a inizio stagione.

L’esordio è previsto a Torino, sul Po, il 12 febbraio ma bisognerà poi aspettare il 3 aprile per la gara successiva, nello “stadio del mare” di Genova Prà, perché quest’anno la classica gara di apertura ligure del trofeo Vacchino di Sanremo è stata spostata ad ottobre perché gli organizzatori sperano di trovare a inizio autunno condizioni meteo più favorevoli di quelle che hanno spesso avversato la manifestazione in febbraio.

Gli impegni prevedono la partecipazione al circuito “Regionale al Cubo + 1” che coinvolge Liguria, Piemonte, Lombardia e Toscana, alle gare regionali, ai campionati liguri e q quelli nazionali più le gare sul Po e ovviamente l’ormai tradizionale Trofeo Città di Savona in programma il 16 maggio.

 

La squadra è rinnovata al 50% per il forte  turn-over di molti nuovi iscritti che sostituiscono gli atleti delle categorie Junior e Senior che hanno “appeso i remi al chiodo”.

 

Fra le conferme ci sono il dodicenne Gianluca Carlino, della categoria Allievi, il tredicenne Mirco Pilodu, che compete fra i Cadetti, la quattordicenne Annalisa Bracco e i quindicenni Christian Pittalis, Davide Traverso e Mattia Varone, in categoria Ragazzi.

 

I nuovi ingressi in squadra sono i Cadetti Andrea Di Tullio e Kevin Franceschelli, mentre in categoria Ragazzi figurano Francesco Conti, Francesco Fanciulli, Federico Ferraro e Tobia Salvai.   

 

Intanto, il 2005 è già cominciato bene all’Assemblea Nazionale F.I.C. del 23 gennaio, dove a Franco Badino sono state conferite la massima onorificenza federale di “Socio Onorario della Federazione Italiana Canottaggio”, per le alte benemerenze acquisite in campo remiero,  e il “Palmaremo” per il suo impegno nella realizzazione dello Stadio del Mare di Genova Prà.

Meritato coronamento di una vita passata nello sport e per lo sport senza alcuna finalità di lucro ma solo nell’interesse del cinvolgimento dei giovani in una sana e formativa attività sportiva.

 

 

01/02/2005


Fine della pagina