LNI SAVONA

Gruppo Sportivo Canottaggio

Annata agonistica 2001

il diario di voga

21 aprile 2002 - Milano idroscalo: Pasqua del canottiere


 

Con Davide Ferrini, Anna Lisa Bracco e Fabio Beccaria, spiccano il volo le nuove leve del canottaggio savonese.

 

"E' andata molto bene per i più piccoli - commenta soddisfatto Franco Badino - mentre i grandi non erano in giornata, anche perché sono scesi in acqua soltanto alle 17, ormai snervati. Avranno modo di rifarsi domenica prossima, ancora a Milano, alla prima regionale al cubo contro Lombardia e Piemonte."

Anche alla Pasqua del canottiere partecipava l'elite del canottaggio lombardo, emiliano, piemontese e c'erano praticamente tutte la società liguri: e gli allievi savonesi più giovani hanno fatto vedere cose molto interessanti.

 

SINGOLO 7,20 ALLIEVI B 1° anno: prestigiosa medaglia di bronzo per Davide Ferrini, classe 1991, che è stato in testa per tutta la gara ed è stato raggiunto negli ultimi 100 metri. Entusiasmante il testa a testa finale, a tal punto che il pubblico dalle tribune non riusciva a decifrare l'esito finale e doveva attendere il responso cronometrico, mentre chi ha seguito la gara in bici - come il supertifoso papà di Davide - si è potuto rendere conto che sul filo di lana passavano per prime le prue di Davide Collodano, della Esperia Torino, e di Leandro Carota, dell'Argus di Santa Margherita Ligure. Seguivano, decisamente staccati, tre avversari fra cui i liguri della A.C. Sanremo, Elpis di Genova Prà e un canottiere di Luino.

La gara è stata davvero entusiasmante, anche perché Davide è partito forte ed ha subito impresso un ritmo notevole. Ma, a parte l'esordio sui 500 metri di Sanremo in marzo, questa era la sua prima gara sui 1000 metri e se da un alto può aver avuto peso la mancanza di esperienza, dall'altro è mancato lo spunto finale dopo una gara condotta al comando su un campo di livello internazionale, dentro le corsie che non sono presenti altrove e nelle quali si è messo in grande evidenza come

 

SINGOLO 7,20 ALLIEVI B 2° anno: bella anche la gara di Anna Lisa Bracco che, all'esordio sui 1000 metri, ha colto un ottimo quarto posto. Sul podio sono salite la vincitrice del Trofeo Vacchino, Francesca Vianello della Velocior La Spezia, Anna Spatola della A.C. Sampierdarenesi, e Chiara Lanfranconi della Moto Guzzi di Mandello del Lario, mentre Anna Lisa ha preceduto Francesca Gaggioni della S.S. Gavirate. A parte le prime due, decisamente più forti e lontane, le altre hanno fatto tutta la gara perfettamente alla pari e l'atleta della Moto Guzzi si è imposta solo al fotofinish sulla savonese.

C'è da dire che le altre società di canottaggio gareggiano quasi tutte le domeniche e hanno grossi vivai che consentono la crescita e la selezione degli atleti, per cui riuscire a tenere testa a un simile lotto di avversarie va considerata una prestazione qualificante.

Prova ne sia che Anna Lisa è stata invitata dal Rowing Club genovese a fare parte di un doppio misto ligure al Festival dei Giovani di luglio a Varese..

 

DOPPIO ALLIEVI C: ai dodicenni Fabio Beccaria e Davide Ferrini è toccata in sorte una batteria con avversari molto forti, e il doppio savonese si è classificato in quinta posizione, dietro agli equipaggi della A.C. Firenze, Baldesio, Varese e Moto Guzzi Mandello, e davanti a quelli del C.U.S. Pavia e della ferrarese Canottieri Vittorino da Feltre.

Anche in questo gara, i remi biancorossi sono rimasti dall'inizio alla fine nel gruppo dei primi, e per conoscere l'esito del fotofinish è stato necessario attendere il comunicato dello speaker.

A giudicare dai tempi di tutte le gare, c'è la sensazione che nell'altra batteria della categoria, gli allievi savonesi sarebbero saliti sul podio. Ma non è questo il risultato importante, anche se vincere fa sempre piacere, quanto piuttosto la constatazione che il piccolo Gruppo Canottaggio della Lega Navale savonese - novello Davide contro i Golia del remo - se la gioca alla pari con le più forti e quotate società nazionali.

 


Fine della pagina