LNI SAVONA

Gruppo Sportivo Canottaggio

Annata agonistica 2000

il diario di voga


28 maggio – Genova Prà Oro per le gemelle Taverna ai regionali

sul podio 6 equipaggi su sette.

 

Cielo coperto, vento contrario, e onda fastidiosa nei primi 500 metri, ai Campionati Regionali di canottaggio nel bacino di calma di Prà.

Soddisfacente il bilancio savonese, con una medaglia d’oro, due d’argento e tre di bronzo su sette equipaggi in competizione, in una giornata che ha offerto ben 67 gare.

Buono il punteggio di squadra ai fini della classifica per la Coppa Montù, che continua a dare vita a forzature da parte di quelle compagini che non esitano ad esporsi al ridicolo pur di fare punti, come quella che manda a fare numero un "otto" di cinquantenni che subisce un distacco abissale dagli avversari.

Non scende in gara il "doppio" junior savonese, perché fra batterie e finali l’impegno sarebbe risultato troppo pesante ed è stato iscritto solo il "singolo" junior, discorso inverso per i "singoli" ragazzi, cui viene preferito il quattro.

Perplessità sulla regolarità della bilancia, che accredita 69 chili a Massimiliano Pescetto che ne pesa invece 72, e mugugna: "Ho fatto un sacco di sacrifici negli allenamenti per non andare fuori peso. Questo vuol dire che è stato favorito qualcuno fuori quota".

QUATTRO RAGAZZI: I savonesi presentano a sorpresa un nuovo "quattro" ligure, con un equipaggio inedito composto da Flavio Pignone, Marco Perata, il rientrante Massimo Rebella, e la matricola Matteo Satta, convocato alla sua prima gara in sostituzione di Alessio Cinabro che ha dato forfait per indisposizione. E’ un nuovo esperimento dell’ allenatore Franco Badino che sta cercando di fare travare forza e carattere ai ragazzi nel gruppo, dove la responsabilità è minore rispetto ai singoli. La mossa si rivela azzeccata, ai ragazzi piace remare in equipaggio e già alla prima uscita portano a casa una bella medaglia di bronzo.

QUATTRO PESI LEGGERI: continua la positiva esperienza del "quattro" composto da Massimiliano Pescetto, Riccardo Garbero, Luigi Ferracane e Lorenzo Zaccarini che, dopo essersi avvicinati al canottaggio per fare sport a livello amatoriale, hanno scoperto l’ebrezza delle gare. Terzi, contro avversari decisamente superiori: "Multedo ci ha staccati quasi subito, troppo forti per noi" amettono i ragazzi.

SINGOLO JUNIOR: Matteo Marullo vince la batteria, ma si deconcentra e finisce 5° nella finale, contro avversari con un anno in più di esperienza.

SINGOLO CADETTI FEMMINILE: "Ero partita bene, poi mi sono agitata perché ho avuto paura di perdere e sono finita terza" la tredicenne Katia Bolla non è soddisfatta del suo bronzo che, come emerge dalla sua stessa analisi, è frutto di una crisi di ansia.

DOPPIO PESI LEGGERI FEMMINILE: nuovo titolo di campionesse regionali, dopo quelli vinti da cadette, nella categoria Pesi Leggeri per le gemelle Daniela e Marcella Taverna.

SINGOLO PESI LEGGERI: bronzo per il ventottenne Alberto Agostinelli, .

SINGOLO UNDER 23: preziosa medaglia d’argento per Federico Lapel, a un soffio dal titolo regionale.


Fine della pagina