LEGA NAVALE ITALIANA

Sezione di Savona

Fondata nel 1907


 

11/12/2016

Vitamina di Angelo Zelano conquista anche la XXXV Regata di Natale

Spessa cappa di nuvole e niente luce per le foto alla partenza, sempre meglio che niente partenza… come sembrava a inizio mattinata, senza vento. Invece, le previsioni di ostro ci hanno azzeccato e la XXXV Regata di Natale della Lega Navale savonese ha potuto prendere il via con solo venti minuti di ritardo. La brezza di 7-8 nodi, decisamente esigua per l’onda sostenuta che dava luogo ad un forte beccheggio, è un po’ calata quando è comparso il sole a mezzogiorno, con un salto di vento temporaneo che ha sparigliato le posizioni su campo di regata davanti ad Albisola. Ulteriore calo alle dodici e mezza, quando le prime erano ormai arrivate, e infine, attorno alle 13, salto della brezza da scirocco, a 6-7 nodi, che ha dato lo sprint alle ultime barche.

Tra gli spiragli di sole che accarezzavano il mare, riflessi argentati di voli di acciughe fra l’incudine dei boniti e il martello dei gabbiani.

Quindici le barche iscritte, la metà della prima edizione, con tre defezioni per cause di forza maggiore di barche altrimenti sempre presenti, con le quali sarebbe stato confermato il lotto di 18 unità dell'ultima edizione.    

Nella Divisione Crociera, sfida fra le vincitrici delle ultime due edizioni, con Wing davanti in partenza ma Vitamina al comando nei tre giri del bastone. Duello con distacchi a fisarmonica, dai due minuti del primo passaggio, dimezzati dopo un ora di regata, agli oltre tre minuti conclusivi, complice il salto di vento del mezzodì che ha favorito chi aveva preferito il bordeggio a levante.     Vitamina, Dehler 39 di Angelo Zelano, della LNI Savona, ha completato la prova alla media di 3 nodi e si è aggiudicata per la seconda volta consecutiva il Trofeo Renzo Peri – Claudio Losito, che resta esposto nella bacheca della Lega Navale di Savona, e si è aggiudicata la targa personalizzata offerta dal Laboratorio Orafo Averla.  Secondo posto per Wing, First 40.7 al timone di Stefano Carattino del Varazze CN, seguita da Circe, First 36.7, di Roberto Nasuti.

Percorso ridotto a due soli giri per la Divisione Diporto, con braccio di ferro alla media di 2 nodi fra Blue Witch, sotto spi, e Sharazad, a vele bianche, nonostante le quali ha subito un distacco di appena mezzo minuto al primo giro ed era addirittura in testa a 100 metri dall’arrivo, dove è stata raggiunta e superata sul filo di lana. A conti fatti, ha vinto Sharazad, Sciarelli 40 di Angelo Godone della LNI Albisola, davanti a Blue Witch, Baltic 39 timonata da Carlo Roso, della LNI Savona. Terzo posto per Cleò, Bavaria 38 di Alfonso Sicignano del VCN. Citazione per la piccola Berman, Delphia 29 di Andrea Bartolotti dell’Assonautica, con un eccellente 5° posto, davanti ad avversarie maggiori.

La Regata di Natale 2016 è stata premiata con i tondi in ceramica dell’Angelo della Prevenzione, dipinto quest’anno dall’artista G. M. Crovetto, che ha intitolato l’opera “Siamo suoni e colori”. La Regata contribuisce così alla raccolta di fondi a favore del Centro Oncologico Ligure, che ha promosso il progetto di educazione alla salute per le scuole.

Contemporaneamente alla Regata di Natale del 11/12/2016, a cura dell’Associazione Sandro Pertini di Stella, si è svolta in porto una Cerimonia celebrativa del 90° anniversario della fuga in Francia di Filippo Turati e Sandro Pertini, avvenuta l'11 dicembre 2016 dal Molo del Lanternino Verde che si trova fra le due attuali darsene della Lega Navale.

Tra l’altro, è stata scoperta una targa nel Molo del Lanternino Verde, luogo dove avvenne la partenza, ed è stata rievocata la partenza del motoscafo usato per la fuga (l'unità è illustrata nell'immagine in alto, della locandina,  in cui si riconosce la struttura del molo delle funivie).  Su incarico del Comandante della C.P., dalla barca di un Socio della LNI Savona, con a bordo anche il Presidente della Sezione,è stato gettato in mare un mazzo di fiori all'imboccatura del porto in commemorazione dell'evento.


Fine della pagina