LEGA NAVALE ITALIANA

Sezione di Savona

 

CAMPIONATO SOCIALE 2014 G.S.D. PESCASUB

XXVI° TROFEO CREVANI-GARBARINO

2° prova:  Capo Mortola – 08 giugno 2014


 

Sul fondale di Capo Mortola, bello ma povero… successo di Marco Arbarello

A cura di Giorgio Facco

Domenica 8 giugno si è svolta la seconda giornata del campionato pescasub 2014.

Il campo gara scelto è quello di Capo Mortola nei pressi del confine tra Ventimiglia e la Francia, dove i fondali sono molto belli e ricordano in parte quelli sardi o corsi.

Alla competizione sono presenti quattro atleti: il d.t. Umberto Baccino, attualmente in testa al campionato, Marco Albarello, Marco Rapetto ed il sottoscritto.

La gara ha inizio alle 9,15 con termine fissato dopo quattro ore.

Il campo gara permette di pescare alla profondità che ognuno desidera, pertanto gli atleti riescono a non ostacolarsi durante lo svolgimento dell'attività venatoria.

Marco Rapetto pesca sotto costa alla ricerca di tordi ma non riesce a trovare nessun pesce valido per la cattura. Incontra delle oratelle  ma tutte sottopeso e cattura uno scorfano che però risulterà inferiore di pochi grammi al peso minimo di 300 gr.

Umberto Baccino non gradisce questo campo gara, dove non ha quasi mai visto o catturato un pesce, comunque inizia a pescare in prossimità della secca cercando tordi tra la roccia e la  posidonia folta. Ne riesce a catturare 4 ma nessuno risulterà sufficientemente grande da entrare in classifica. Durante la gara ha provato a pescare sia al largo che in poca acqua senza incrociare nulla di interessante, confermando così il suo scarso feeling con i fondali di Capo Mortola.

Giorgio Facco decide subito di pescare al largo, sulla secca, cercando di evitare il traffico nautico che prevedibile verso la fine della gara. Arrivato nella zona , inizia a pescare al razzolo cercando tordi o saraghi nel grotto più al largo senza però trovare nulla. Incontra due cefali a cui non riesce a sparare e alcune corvine troppo piccole. Decide pertanto di andare verso il bassofondo dove riesce a catturare un tordo marvizzo che gli permette di piazzarsi al secondo posto in classifica.

Marco Arbarello, decide a sua volta di pescare sulla secca, alla ricerca di pesce bianco. Al contrario di Giorgio, rimane per tutte le quattro ore nella stessa zona, con una strategia che si dimostra vincente dato che riesce a catturare due tordi  con cui vince la gara. Per la cronaca, anche lui non incontra nessun pesce bello.

Dopo le quattro ore regolamentari, l’immersione si conclude con il rientro nella piccola spiaggia molto frequentata da bagnanti un po' particolari... La gara è vinta da Arbarello, seguito da Facco mentre, purtroppo, il D.T. Baccino e Rapetto risultano fuori classifica.

Con rammarico prendiamo atto che, anche quest’anno, questa campo si conferma molto avaro di prede pur avendo disputato la gara in un mese favorevole e con buone condizioni meteorologiche.

Concluse le due prove primaverili, il campionato si ferma, per via dei limiti delle ordinanze balneari,  e riprenderà in autunno con Giorgio Facco al comando,  seguito a pari merito da Marco Arbarello e Umberto Baccino.