LEGA NAVALE ITALIANA

Sezione di Savona

 

CAMPIONATO SOCIALE PESCASUB 2007

Gruppo Sportivo Dilettantistico PescaSub L.N.I. Savona

1° prova:  Genova Quinto – 15 aprile

“ Trofeo del Centenario “ L.N.I. Savona


 

 

Partenza sprint del campione in carica Massimo Fantino

 

Domenica 15 aprile ha preso il via il Trofeo del Centenario, questo è il nome che prenderà il  campionato sociale 2007 del Gruppo PescaSub in onore dei 100 anni di vita della L.N.I. Savona.

Al consueto ritrovo presso la sede sociale sono presenti otto agguerriti partecipanti pronti a darsi battaglia sul campo gara di Genova Quinto, il cielo è limpido e soffia un leggero vento di terra ma, nonostante ciò è presente una discreta onda di risacca che però non compromette eccessivamente la visibilità dell’ acqua che resta discreta ma che ci obbliga e cercare un punto più ridossato in modo da poter sia entrare che, soprattutto, uscire dall’ acqua  senza il pericolo di essere travolti dalle onde nel caso in cui il mare tendesse ad aumentare.

Alle 8.45 siamo tutti pronti in acqua e diamo il via alla prova: neanche il tempo di prender fiato per il primo tuffo che vedo pochi metri distante da me Massimo che ha già un bel cefalo sull’ asta! Meglio sbrigarsi ed infatti in rapida successione catturo due cefali intenti a cibarsi al confine tra la una lunga massicciata che caratterizza la zona di partenza e  la sabbia. Il gruppo si dirada chi a levante, chi a ponente mentre personalmente insisto a pescare nella stessa zona percorrendo più volte avanti e indietro la franata e ciò mi permetterà con un po’ di fortuna di scovare alcuni cefali intanati e di riuscirne a prendere due con un colpo solo. Dopo di che mi sposto in fuori su una zona di grotto mista a roccia e posidonia dove riesco a catturare ancora una oratella e un tordo ciliegia, dopodichè decido di rientrare anche se sono trascorse solo due ore delle quattro ore previste perché comincio ad avere qualche crampo e soprattutto mi sento stanco.

 

Massimo, dopo il cefalo iniziale ne riesce a catturare immediatamente altri due con un’ azione degna dei più forti campioni di pesca nazionali infatti, dopo aver messo in sagola uno cefalo facente parte di un branco,  nota nel risalire che i restanti invece di disperdersi come spesso accade sono rimasti in zona e senza togliere il pesce dalla sagola ricarica immediatamente il fucile riuscendo a infiocinarne un secondo di quasi 1,5 kg che risulta anche il pesce più grosso di giornata; completa la sua gara, anch’esso dopo solo tre ore, prendendo all’agguato due salpe e due saraghi.

 

Claudio purtroppo resterà a mani vuote fondamentalmente  a causa di una serie iniziale di ‘padelle’ su alcuni cefali, mentre l’esordiente Corrado riesce a portare al peso un bel sarago pizzuto di quasi mezzo chilo e un cefal,o entrambi catturati all’ aspetto.

 

Paolo, che personalmente ho visto scorazzare come un forsennato per tutto il campo gara in cerca di pesce da mettere in carniere, riesce a portare al peso un cefalo, un’oratella e due mormore, che risulteranno purtroppo fuori peso, catturate dopo una serie di aspetti sulla sabbia.

Anche Giorgio rientra a terra con un carniere molto vario composto da  salpe, cefali, tordi e saraghi per un totale di cinque pezzi ma la maggior parte sono a rischio perché al limite di peso.

 

Gli ultimi due ad uscire dall’ acqua sono in sequenza Leandro, con in carniere un tordo e una salpa,; ed Umberto che resiste sino allo scadere delle quattro ore e che pur avendo pescato sia nel basso fondo che sulla zona di grotto in fuori non ha alcun pesce in carniere.

 

Con il nuovo regolamento gara applicato per la prima volta quest’ anno, che segue le linee guida di quello nazionale Fipsas e che a differenza del precedente  premia maggiormente chi pesca differenti specie, è più difficile stabilire a priori, ed in linea di massima, il vincitore di ogni gara; quindi dopo aver effettuato la pesatura del pescato ed assegnato i vari coefficienti per le specie catturate ne risulta che il vincitore di giornata è Massimo seguito a breve distanza da sottoscritto mentre al terzo posto si piazza Giorgio.

 

Segue classifica di giornata:

 

                             

(N. C. = Non Classificato  -  N. P. = Non Partecipato)

atleta

prede conse

gnate

prede valide

Specie Cattu

rate

 

PESO PREDE VALIDE

(IN GRAMMI)

 

TOTALE peso predevalide

(in grammi)

Totale coeff. Catture

totale coeff. specie

totale punteggio

piazzamento

punti class.

FANTINO Massimo

8

5

3

900 + 583 + 1480 + 396 + 306

3.665

1500

900

6.065

10

ARBARELLO Marco

6

6

3

631 + 612 + 363 + 338 + 324 + 405

2.673

1800

900

5.373

9

FACCO Giorgio

5

2

2

488 + 505

993

600

600

2.193

8

ROBOTTI Paolo

4

2

2

561 + 319

880

600

600

2.080

7

GAMBINI Corrado

2

2

2

447 + 431

878

600

600

2.078

6

PEIRANO Leandro

2

1

1

356

356

300

300

  956

5

BACCINO Umberto

0

0

0

0

0

0

0

   0

N.C.

0.5

PAOLINO Claudio

0

0

0

0

0

0

0

   0

N.C.

0.5

PEISINO Flavio

-

-

-

-

-

-

-

-

N.P.

0

MUSSO Gianluca

-

-

-

-

-

-

-

-    

N.P.

0

IBBA Fabio

-

-

-

-

-

-

-

-

N.P.

0

ZUNINO Danilo

-

-

-

-

-

-

-

-

N.P.

0

GINEPRO Fabrizio

-

-

-

-

-

-

-

-

N.P.

0

MAFFEI Andrea

-

-

-

-

-

-

-

-

N.P.

0

CARLEVARINO Angelo

-

-

-

-

-

-

-

-

N.P.

0

Preda più grossa:   Cefalo gr. 1.480 di Fantino Massimo