LEGA NAVALE ITALIANA

Sezione di Savona

 

CAMPIONATO SOCIALE PESCASUB 2005


REGOLAMENTO CAMPIONATO SOCIALE 2005

GRUPPO SPORTIVO DILETTANTISTICO PESCASUB – L.N.I. SAVONA

 

Il campionato, che si svolgerà in 4 prove, è retto dal regolamento particolare allegato, che tutti i partecipanti, per effetto della loro adesione, dichiarano di conoscere ed accettare.

I campi di gara sono scelti secondo regolare votazione annuale per preferenza da parte dei partecipanti che intendono prendere parte al campionato: delle 5 zone  con maggiori voti,  4 diventeranno i campi ufficiali della stagione mentre il restante sarà utilizzato come campo di riserva in caso non si possa disputare la prova nella zona prestabilita per motivi meteorologici o di impraticabilità.

Le date indicative delle prove, dipendenti  dal calendario nazionale e dalla stagione balneare estiva, sono le seguenti:

1^ Prova

03 aprile

GENOVA STURLA

campo gara: da Lido a Genova Quinto

2^ Prova

22 maggio

CAPO MORTOLA

campo gara: da Latte al confine francese

3^ Prova

23 ottobre

SANTO STEFANO

campo gara: da definire

4^ Prova

13 novembre

CAPO NERO

campo gara: dall’Imperatrice ad Ospedaletti

Campo di riserva

-

BOGLIASCO

campo gara: da Torre Groppallo a Sori

Eventuali variazioni saranno comunicate con dovuto anticipo dal G.S.D PescaSub (in ogni modo in giorni festivi ).

La partecipazione al campionato fa maturare 0,2 punti / gara nella graduatoria di merito della L.N.I. Savona per l’assegnazione e/o il rinnovo della concessione annuale dei posti barca della sezione.

 

REGOLAMENTO PARTICOLARE

 

Art. 1) Iscrizioni. L’iscrizione al campionato Sociale è gratuita a tutti i soci regolarmente tesserati presso la Lega Navale Italiana sezione di Savona ed iscritti al Gruppo per l’anno corrente; per tanto  gli interessati che non hanno ancora versato la quota sociale, sono invitati a provvedere entro la data della 1^ prova (mese di Aprile).

 

Art. 2) Durata delle prove.   La durata di ciascuna prova sarà di 4 ore.

 

Art. 3 Raduno dei partecipanti.Tutti i partecipanti dovranno trovarsi presso la sede sociale  all’orario che sarà deciso di volta in volta .

 

Art. 4) Inizio e termine gara. L’inizio e il termine di ogni gara saranno stabiliti in loco, in base all’orario di arrivo sul campo gara. Al termine della gara tutti i concorrenti sono tenuti a scaricare i fucili e ad uscire dall’acqua con la massima puntualità. Per ritardi superiori a 5 minuti è prevista la retrocessione all’ultimo posto della classifica di giornata (es.: per n° 8 classificati il ritardatario sarà piazzato al 9° posto se ha catturato prede valide, altrimenti andrà inserito in classifica con N.C.).

 

Art. 5) Condotta di gara. Durante lo svolgimento della gara, i concorrenti non potranno ostacolarsi, danneggiarsi o aiutarsi a vicenda. La distanza minima da tenersi tra un concorrente e l’altro durante l’azione di pesca è di 10 metri. Non è ammessa nessuna collaborazione tra i concorrenti, salvo in caso di pericolo. Non è ammesso tenere il fucile carico fuori dell’acqua.

 

Art. 6) Attrezzature. Ogni concorrente dovrà avere con sé il coltello, chi non ne fosse in possesso sarà retrocesso all’ultimo posto nella classifica di giornata; e il pallone segna sub (o plancetta) munito di regolare bandiera rossa con banda trasversale bianca: l’inosservanza di questa regola preclude la partecipazione alla prova .

 

Art. 7) Prede valide. Il peso minimo delle prede valide a punteggio pieno è di 300 grammi.

Anguille, murene gronghi, devono essere di peso non inferiore a 2 chilogrammi.

Non sono valide le cernie inferiori ai 5 Kg, i batoidei, i crostacei, i cefalopodi, i pesci luna, i selacei, (squali-razze –gattucci – ecc.), pesci balestra e rane pescatrici.

 

Art. 8) Pesatura del pescato. I concorrenti sono obbligati a presentare alle pesature tutte le prede catturate. Le operazioni di pesatura del pescato avverranno sul campo gara o nella sede sociale. Il pescato dopo la pesatura sarà restituito ai concorrenti.


 

Art. 9) Classifica. Sulla base dei risultati della precedente operazione, si procederà ad attribuire il punteggio di gara a ciascun concorrente secondo il seguente criterio: un punto il grammo per ogni preda a punteggio pieno, più 300 punti di coefficiente preda; per Branzini – Orate – Dentici – Barracuda – Palamite superiori ad 1Kg e per Ricciole e Lecce superiori a 5 kg verrà assegnato un coefficiente preda doppio pari cioè a 600 punti quale premio per la difficoltà di cattura.

 

Il punteggio massimo da attribuire ad una preda per il suo peso è di 7500 punti (escluso il coefficiente preda).

Ad anguille, murene, gronghi, di peso non inferiore ai 2 Kg saranno attribuiti esclusivamente un coefficiente preda di 300 punti. Nel caso in cui i concorrenti presentino solo prede valide ai fini del coefficiente in eguale numero, il peso delle stesse determinerà la classifica. Qualora un concorrente presenti alla pesatura una preda di peso inferiore al 50% del minimo fissato, sarà penalizzato di 300 punti.

Agli atleti sarà attribuito per ogni prova un punteggio come da tabella seguente:

 

Da 0 a 10 Partecipanti

Da 11 a 15 partecipanti

Da 16 a 20 partecipanti

Classificato

punti

classificato

punti

classificato

Punti

10°

10

9

8

7

6

5

4

3

2

1

10°

11°

12°

e così via

11

10

9

8

7

6

5

4

3

2

1

1

1

10°

11°

12°

13°

e così via

11

10

9

8

7

6

5

4

3

2

1

1

1

1

N.C.

N.P.

0,5

0

N.C.

N.P.

0,5

0

N.C.

N.P.

0,5

0

 

Gli atleti con nessuna preda valida saranno riportati in classifica con la sigla N.C. = Non Classificato che equivale all’attribuzione di 0,5 punti (per la partecipazione), mentre N. P. sarà la sigla riportata per i Non Partecipanti con la conseguente attribuzione di zero punti.

Ai fini della classifica finale saranno considerati i tre migliori risultati ottenuti nelle quattro prove disputate sommando i punti classifica  ottenuti in ciascuna di esse.

In caso di parità sarà preso in considerazione il risultato della 4^ prova. 

Esempio di classifica:

 

concorrente

1^ prova

2^ prova

3^ prova

4^ prova

Migliori risultati

Classifica finale

Toschi Antonio

10

9

10

9

10 +10 + 9 = 29

Mazzari Renzo

9

10

8

8

10 +  9 + 8 = 27

Molteni Riccardo

8

8

10

10

10 +10 + 8 =28

 

 

 

 

 

 

 

 

Art.10) Premi. In rapporto alla classifica finale del campionato saranno aggiudicati e consegnati i relativi premi il cui elenco sarà reso noto almeno una settimana prima della premiazione.

 

Art.11) Responsabilità. Il Gruppo Sportivo organizzatore e i suoi rappresentanti e collaboratori e la Sezione sono manlevati da qualsiasi responsabilità per danni od incidenti di qualsiasi genere che, per effetto della gara, possano derivare alle persone o alle cose aventi attinenza alla gara stessa.

 

Art.12) Informazioni. Il presente regolamento resterà in visione sulla pagina delle attività PescaSub nel sito della  Lega Navale Italiana sezione di Savona al seguente indirizzo internet: www.leganavale.savona.it .

Per eventuali  informazioni contattare l’indirizzo email: pescasub@leganavale.savona.it

 

Si ricorda inoltre che

il G.S.D. PescaSub  si riunisce l’ultimo venerdì di ogni mese dalle ore 21.30 alle 23.30 circa presso

la sede nautica “Ing. TITO MINUTO“  della LNI Savona - LNI Savona – Lungomare Matteotti

C.P. 54 – 17100 Savona –Telefono: 019.801311 – Fax: 019.854383

________________________________________________________________________________________