LEGA NAVALE ITALIANA

Sezione di Savona


Terza prova del campionato 2002 gruppo PescaSub L.N.I. Savona: Imperia - Porto Maurizio 16/02/03

 

A causa di numerosi rinvii dovuti al cattivo tempo, alla concomitanza con alcune gare del circuito nazionale e ad una influenza che a rotazione a colpito tutti i partecipanti al campionato, decidiamo di concludere la XVI° edizione del Trofeo Crevani - Garbarino dopo aver svolto solo 3  delle 4 prove previste, in modo da non  andare troppo avanti con i tempi rischiando così di ritardare anche l’organizzazione e lo svolgimento del campionato 2003.

L’orario previsto per il raduno è fissato alle 7.00 presso il porticciolo Miramare, sede della Lega Navale Italiana sez. di Savona: nuovamente scarsa la partecipazione degli iscritti al gruppo ma per fortuna sono presenti i candidati alla vittoria finale, quindi si prospetta ancora una volta una gara agguerrita.

Arrivati a San Remo verso le 8.30, diamo una controllata alle condizioni del mare che, purtroppo, non sono delle migliori, anzi il forte vento di Grecale ha mosso le acque rendendole impraticabili nella zona prevista per lo svolgimento della prova, siamo così costretti a ripiegare sul campo gara di Porto Maurizio, ad Imperia, che risulta più ridossato dal forte vento.

Terminata la fase di vestizione ci rendiamo conto che le condizioni del mare stanno peggiorando a vista d’occhio anche in questa zona quindi, per non mettere a rischio la nostra incolumità, stabiliamo di ridurre a tre ore la durata della prova.

 

La gara ha inizio alle 10,30, la temperatura dell’acqua è di circa 11°, quasi quanto quell’esterna che è di 9°, il cielo è nuvoloso ed il mare, come già detto, in progressivo aumento, al via tutti i partecipanti pescano nel sottocosta, nella speranza di incontrare qualche cefalo nella schiuma o magari un bel branzino, ma dopo circa mezzora la visibilità diventa praticamente nulla e, quasi contemporaneamente, ci spostiamo tutti verso il largo in una zona costituita da posidonia e lastroni di roccia alla ricerca d’acqua più pulita.

 

Durante un aspetto riesco a catturare un sarago di circa tre etti che vedo uscire dalle rocce, decido quindi di controllare bene ogni anfratto alla ricerca della tana dalla quale può essere uscito quel sarago suicida, ed infatti, dopo poco, la individuo e grazie ad un corto fucile oleopneumatico armato con fiocina e alla torcia catturo in rapida sequenza altri tre saraghi, uno dei quali di quasi sette etti.

 

Dopo circa un’ora la visibilità diventa ovunque praticamente nulla, decido quindi di uscire e terminare così la mia prova, durante il rientro incontro Claudio il quale mi dice di aver visto un bel branzino stimato circa 2 Kg sfrecciargli davanti alla maschera ad un palmo dalla punta del naso e di non aver avuto quindi la possibilità di sparargli: un vero peccato.

Alle 12 circa, viste le condizioni di visibilità, siamo già tutti fuori dall’acqua e l’unico ad avere pesce in carniere è il sottoscritto, in questo modo mi aggiudico prova e vittoria finale del Campionato sociale L.N.I. Savona 2002.

 

 

3^ prova - 16 Febbraio 2003 – Campo gara: Porto Maurizio (Imperia)

 

 

atleta

prede consegnate

prede valide

peso prede valide           (in grammi)

totale coefficenti prede

totale punteggio

piazzamento

punti classifica

Arbarello Marco

4

3

1332

3000

4332

1

10

Carlevarino Angelo

0

0

0

0

0

N.C.

0,5

Paolino Claudio

0

0

0

0

0

N.C.

0,5

Facco Giorgio

0

0

0

0

0

N.C.

0,5

Fantino Massimo

-

-

-

-

-

N.P.

0

Ginepro Fabrizio

-

-

-

-

-

N.P.

0

Zanini Felice

-

-

-

-

-

N.P.

0

Baccino Umberto

-

-

-

-

-

N.P.

0

Pischedda Gianluca

-

-

-

-

-

N.P.

0

Casu Andrea

-

-

-

-

-

N.P.

0

CoppoMassimiliano

-

-

-

-

-

N.P.

0

Profeta Gianni

-

-

-

-

-

N.P.

0

Zunino Danilo

-

-

-

-

-

N.P.

0

Preda più grossa : sarago g 638 di Marco Arbarello