Comitato dei Circoli Nautici del Ponente Ligure

L.N.I. Ge-Sestri P.     -     C.V. Pegli     -     C.N.Ilva     –     S.N. Il Pontile Genova Prà

C.V. Arenzano     -    C.V.Cogoleto     -    Varazze C.N.     -    L.N.I. Varazze   -    L.N.I. Savona

www.pegliponente.ge.it

Campionato Invernale 2008/2009 di Vela d’Altura del Ponente
19˚ edizione    P    3° TROFEO MARINA DI VARAZZE

25/01/2009 – Genova – 8˚ prova crociera

25/01/2009 – Genova – 7˚ prova diporto


 

 

Quinto successo per Alex di Gianandrea Saettone ormai imprendibile

 

25/01/2009 Genova - 8a prova Div. Crociera - 7a prova Div. Diporto

Sole, bel vento e onda lunga, come da previsioni cui si stentava a dar credito nella bufera della vigilia. A parte il freddo, è venuta fuori una bella regata di 9 miglia (6 per la Divisione Diporto), con 18 nodi di tramontana in progressivo calo fino a 12 nodi, tripudio di spi, qualche caramella  e nessun ritiro, a riprova che non bisogna cedere alla tentazione di rinunciare a priori a fare vela nelle giornate incerte.

-

Confermandosi nel ruolo di lepre della Divisione Crociera-Regata, assunto nelle ultime tre prove, Gemini High Tech, Vismara 46 di Antonio Monaco, ha coperto i due lati di 2,8 miglia in 28 minuti, tallonata a poco più di 2 minuti da Tonno Subito nei primi due passaggi e poi da Flying Cloud negli ultimi due giri. Vivace la sfida fra le gemelle X-332, con Betelgeuse che ha preceduto di un minuto la leader Alex nei primi tre giri, per poi cederle un minuto all’arrivo. Non meno avvincente il duello fra le Elan 333, con Melania due minuti davanti ad Emozione, rimonta e sorpasso di quest’ultima nel giro successivo e Melania nuovamente davanti all’arrivo.  

In tempo corretto, quinto successo per la tenace Alex, X-332 di Gianandrea Saettone della LNI Savona, che ha preceduto di 56" Tonno Subito, First 40.7 di Robert Hayes dello YCI e ottimo terzo posto di Betelgeuse, X-332 timonata da Carlo Ravarini della LNI Milano, che - a giudicare dal confronto con la gemella - è stata virtualmente al comando della classifica compensata per quasi tutta la regata. 

-

Nella Divisione Diporto, fuga per la vittoria di Big Mollica, seguita da Magia nei primi due giri, alla quale è subentrata Alvapian al termine.

Oltre che in tempo reale, anche la classifica in tempo compensato registra il successo di Big Mollica, Sun Fast 37 di Andrea Ferri dello YC Poltu Quatu, con secondo posto - come nella prova precedente - di Madame Demi Heure, Dufour 365 GL di Filippo Canu della LNI Milano. Terza è Alvapian, Grand Soleil 40B di Aldo Sacchi del Varazze CN, ma il 4° posto di Magia, Elan 40 di Marco Tafi dello YC Padova, è fonte di recriminazioni per i due minuti persi (insieme al 2° posto) quando la barca è stata buttata fuori dall’ultima boa di bolina da Gemini.

-

Dopo 8 regate, nella classifica generale della Divisione Crociera-Regata dell Trofeo Marina di Varazze resiste al comando Alex a 12 punti (5-1-1-2-1-7-1-1), che guadagna un punto su Tonno Subito a quota 14 (2-3-5-1-2-2-2-2), mentre al terzo posto  Manida è staccata a 31 punti (1-2-2-15-30-3-3-5): la disputa della nona e ultima prova farebbe scattare un secondo scarto, per cui il titolo di campionessa del Ponente è già matematicamente di Alex con qualunque risultato (esclusa – ma è solo una ipotesi accademica - una eventuale squalifica non scartabile nell’ultima prova).

-

Dopo 7 regate, anche nella Divisione Diporto è entrato in gioco lo scarto della prova peggiore, che ha ridimensionato il margine di vantaggio di Elliott, Sun Shine 36 di Giuseppe Scarfì della LNI Genova Sestri a quota 15 punti (2-1-5-1-3-3-9), su Madame Demi Heure a 18 punti (15-8-2-3-1-2-2). Più staccate, al terzo posto pari merito a 27 punti, Big Mollica (3-14-6-16-2-1-1) e Magia (6-12-1-6-5-5-4). Un ulteriore passo falso, come il nono posto odierno, sarebbe fatale ad Elliott che, dopo essere stata in fuga per tutto il campionato, sta subendo la formidabile rimonta di Madame Demi Heure: la sfida finale per il titolo della Divisione Diporto e per il terzo gradino del podio sarà quindi tutta da vedere.

-

Sfida conclusiva, a Genova, l’8 febbraio.