Comitato dei Circoli Nautici del Ponente Ligure

L.N.I. Ge-Sestri P.     -     C.V. Pegli     -     C.N.Ilva     –     S.N. Il Pontile Genova Prà

C.V. Arenzano     -    C.V.Cogoleto     -    Varazze C.N.     -    L.N.I. Varazze   -    L.N.I. Savona

www.pegliponente.ge.it

Campionato Invernale 2008/2009 di Vela d’Altura del Ponente
19˚ edizione    P    3° TROFEO MARINA DI VARAZZE

11/01/2009 – Genova – 7˚ prova crociera

11/01/2009 – Genova – 6˚ prova diporto


 

 

In fuga  Alex di Gianandrea Saettone ed Elliott di Giuseppe Scarfì

 

 

11/01/2009 Genova - 7a prova Div. Crociera - 6a prova Div. Diporto

Neve sulle alture e tramontana da 16 a 25 nodi sotto alla Lanterna. A Genova, il Ponente ha fatto l'invernale di nome e di fatto.

"Comincia bene l'anno!" ha fatto commentare il motore in avaria della barca-comitato, ma la squadra della LNI Sestri Ponente, capitanata da Fulvio Braga,  è riuscita a fronteggiare egregiamente la situazione. Poi, quando il vento è rinforzato a 25 nodi e l'ancora ha cominciato ad arare sul fondale di 80 metri, il giudice FIV Luciano Messora ha salvato la regata alleviando lo sforzo sull'ancora con la barca-comitato al traino del gommone assistenza, con cui è riuscito a mantenere la posizione regolare per tutta la durata degli arrivi.

Difficoltà non indifferenti anche sulle barche in regata, con tre ritiri per avarie alle rande e un po' di lavoro per il Comitato delle proteste.

Nella Divisione Crociera-Regata, Gemini High Tech, Vismara 46 di Antonio Monaco, si è sempre mantenuta al comando coprendo il lato di 1,35 miglia in 15' di bolina e in 10' sotto mps: l'equipaggio è apparso galvanizzato dal vento forte, con un ultima abbattuta da manuale sulla linea di arrivo con 25 nodi. Le hanno tenuto testa Scintilla J e Tonno Subito, con quest'ultima  che è rimontata in seconda posizione al termine dei 3 giri del bastone di otto miglia e mezzo. Solo quarta Flying Cloud, attardata di 5' già al termine del primo giro per qualche problema con lo spi, e distacco finale di 7' dalla prima.

La classica in tempo corretto ha premiato la combattiva Alex, X-332 di Gianandrea Saettone della LNI Savona alla quarta vittoria, che precede di 41" Tonno Subito, First 40.7 di Robert Hayes dello YCI. Terzo posto per l'agguerrita Manida, prototipo 35 Vismara di Alberto Patrone e Francesco Damonte del CV Cogoleto. Encomiabili il 4° e 5° posto, rispettivamente, di Betelgeuse, X-332 timonata da Carlo Ravarini della LNI Milano, e X-Small, X-302 di Nicola Serafino del Pontile di Prà, con cui brilla la xtella di Jeppesen.

La Divisione Diporto ha visto Big Mollica all'attacco, pressata al termine del primo giro dalla 18 metri Leon Pancaldo (poi ritirata per avaria) e da Elliott. Alla fine dei due giri per complessive 6 miglia, Big Mollica ha distanziato di 4' Outsider Sail Activity, Magia ed Elliott.

La classifica in tempo compensato registra la vittoria di Big Mollica, Sun Fast 37 di Andrea Ferri dello YC Polto Quatu, seguito da Madame Demi Heure, Dufour 365 GL di Filippo Canu della LNI Milano, e da Elliott, Sun Shine 36 di Giuseppe Scarfì della LNI Genova Sestri.

 

Dopo 7 regate, nella Divisione Crociera-Regata è scattato il primo scarto della prova peggiore e la classifica generale del Trofeo Marina di Varazze vede al comando Alex a 11 punti (5-1-1-2-1-7-1), con seconda posizione di Tonno Subito a 12 punti (2-3-5-1-2-2-2)  e terzo posto per Manida a 26 punti (1-2-2-15-30-3-3).

 

Dopo 6 regate, la Divisione Diporto è guidata con largo margine di vantaggio da Elliott, a quota 15 punti (2-1-5-1-3-3), seguito da Madame Demi Heure a 31 punti (15-8-2-3-1-2) e da Magia a 35 punti (6-12-1-6-5-5).

-

Prossima e penultima sfida a Genova, il 25 gennaio.