Comitato dei Circoli Nautici del Ponente Ligure

 

Campionato Invernale di Vela d’Altura
Pegli-Ponente 2002/2003

L.N.I. Ge-Sestri P. - C.V. Pegli – C.N.Ilva – S.N. Il Pontile Genova Prà  - C.V. L.Sirombra Arenzano  - C.V.Cogoleto – Varazze C.N. -  L.N.I. Savona

12 gennaio 2003 - prova annullata


 

 

il maltempo condiziona il campionato e Betelgeuse ha il titolo saldamente in pugno

ma resta ancora aperta la lotta per il primato nelle classi

 

 

Sui bollettini meteo è comparso il termine "windchill" per descrivere l'effetto del vento forte che in questi giorni raggela la temperatura ligure a -15°C (nelle zone esposte al vento), con una significativa assonanza con "wind kill", che rende bene l'idea dell'effetto mortale del vento gelido. 

Con queste condizioni climatiche, la prova del 12 gennaio è stata annullata perché è doppiamente improponibile regatare su un mare completamente imbiancato dalle raffiche a 35 nodi. 

 

Ora però le prove annullate sono due, compresa quella del 24 novembre, e non sarà più possibile scartare dalla classifica finale le due prove peggiori.  Questo significa che non ha più nessuna speranza di primato chi ha sbagliato una prova, per errore proprio o per la sfortuna di essere rimasto vittima dei buchi di vento, mentre si consolida significativamente la posizione di chi è al vertice e non deve più temere la rimonta di avversari di primo piano ormai matematicamente fuori gioco. 

 

E' il caso di Betelgeuse di Carlo Ravarino ( X-332 della L.N.I. Milano) che è saldamente in testa alla classifica genearale delle barche IMS con un invidiabile ruolino di marcia di un primo, un secondo e un terzo posto per un totale di 6 punti in classifica. A Betelgeuse basta arrivare almeno terza nelle ultime due prove in programma per aggiudicarsi con 12 punti il titolo di campione invernale. Infatti, Lancelot è l'immediato inseguitore in classifica e ha già ora 13 punti per cui, anche vincendo tutte due le prove, non potrà che concludere per bene che vada a 14 punti. 

Senza più rimedio la classifica della barca campione in carica, Helga III che, se avesse potuto scartare il 13° piazzamento della sfortunata terza prova che a 200 metri dall’arrivo la vedeva in testa da sola, avrebbe invece potuto essere ancora incollata a Betelgeuse a un solo punto di distacco rendendo la sfida per il titolo avvincente fino all'ultima virata.

 

Se viene a mancare la curiosità per la volata finale nella classifica generale, restano però ancora aperti i giochi per il primato nelle varie classi.

Infatti  nelle Classi IMS 1-2, Lancelot di Paolo Balestrero (X-412 del C.V. Arenzano) ed Helga III di Francesco Pastorino (One Tonner del CV Cogoleto) sono pari a 6 punti con Vega in agguato a quota 8, e si preannunciano sfide incandescenti. 

 

In Classe IMS 3, Betelgeuse ha 3 punti ed è ormai imprendibile per Ababai II, che ne ha 9, e deve giocarsi il piazzamento con P.Pensa per te di Luca Lualdi (First 36.7), a quota 11, e Blue Wind di Gianfranco Siface (G.Soleil 34), che ha 12 punti.

 

Nelle Classi IMS 4-5, si preannuncia un duello interessante fra Blu Magic di Giovanni Carnelutto ( JNP 999 della LNI Genova Sestri ) e Kinoù di Graziano Bonaldo (First 310 della SN IL Pontile), staccati di un solo punto, seguiti a 4 punti di distacco da X Wave di Roccatagliata e Sparviero di Pedone pronti a rimontare al minimo errore delle due avversarie in fuga.

 

Nella classifica generale PMSSea Bubble di Benito Rossi (Selection del CV Cogoleto) è al comando con un distacco di 5 punti su Mirpao 2000 e di 7 punti su XS, per cui i giochi per il Campione invernale PMS sembrano ormai fatti.

 

Nella 3^ classe PMS, Sea Bubble ha 3 punti di vantaggio su XS di Riccardo Jovino (JOD 35) che potrebbe rimontare nel caso di prove con vento leggero. Interessante la sfida per il terzo posto fra Afrodite di Marco Pezzini (Gran Soleil 37) ed Emozione di Giovanni Repetto (Elan 333) a pari punti.

 

Nella 4^ classe PMS, Mirpao 2000 di Maurizio Cervetto (Rimar 31 del CV S.Margherita L.)  è assolutamente imprendibile con 7 punti di vantaggio su Bollezumme di Andrea Morgavi e su Sunny II di Roberto Parodi ( Grand Soleil 34 della LNI Genova Sestri) che renderanno avvincente la sfida per la piazza d’onore.

 

Nella 4^ classe regata PMS, si preannuncia un duello davvero interessante fra Spruin di Patrizia Saccà (Surprise di 7,5 metri) a 5 punti con due vittorie e un terzo posto, e Minahouet di Francesco Renella (Coco di 6,5 metri) a sua volta a 5 punti con una vittoria e due piazzamenti.

 

Nella 5^ classe PMS, che compie un giro di percorso in meno, Grisoù di Nicola Tissone ( EC26 modif. della LNI Savona ) precede di un solo punto Cometa 285 di Carlo Ciccarelli (Cometa 285 della S.N. Il Pontile - Prà)  e la vittoria arriderà a chi non fa errori nelle due sfide conclusive.

 

Le prossime prove sono in programma il 26 gennaio, a Cogoleto, e il 9 febbraio ad Albisola.

 


Fine della pagina