Comitato dei Circoli Nautici del Ponente Ligure

CN Loano, CN Finale, LNI Savona, CN Varazze, CV Cogoleto, CV Arenzano, LNI Genova S.P.

Campionato Invernale del Ponente Ligure 2001/2002

12° edizione

27/01/2002 - Quinta prova


3° CAMPIONATO INVERNALE DI VELA D’ALTURA CITTÀ’ DI PEGLI

TROFEO UFFA YACHT CENTER

Amelie a un passo dalla conquista del Trofeo Uffa Yacht Center

Bambina, Just a Joke e Grisou consolidano il primato nelle rispettive categorie PMS

 

Cielo coperto, brezza da scirocco e mare rotto. La quinta prova in programma è andata in onda (letteralmente) a Cogoleto, su un percorso a bastone con lato di 1,45 miglia con un’altra tappa della sfida fra le 65 barche del campionato invernale che si contendono il Trofeo Uffa Yacht Center.

 

Quando non sono le raffiche di tramontana a impensierire gli equipaggi, c'è sempre qualche barca che si butta all'arrembaggio e provvede a fare salire l'adrenalina fino dalla linea di partenza. Questa volta, con brezza a 5 nodi, è toccato a Vega, il Gran Soleil 40 di Bonifacino del CV Cogoleto, che, in assenza dello skipper, era timonato da Caroli e ha forzato la partenza aprendosi un varco fra la barca giuria e Kinoù, il First 310 di Graziano Bonaldo della SN IL Pontile. Solo il buonsenso di quest'ultimo, che ha dato acqua (anche perché fortunatamente non era stretto da un avversario sottovento), ha evitato guai seri alla barca giuria, messa a disposizione in tutte le prove in acque genovesi da Parodi dell' ASPN dopolavoro Enel.

Nel mare rotto con poco vento, Helga III ha subito allungato il passo evidenziando la sua vocazione corsaiola che, con i pesi concentrati e le estremità leggere, le consente di passare sull'onda sempre in perfetto assetto, mentre beccheggiano e rallentano le barche appesantite dalle sistemazioni da crociera.

Nel primo giro sono risultate avvantaggiate le barche che hanno scelto il bordo verso il largo, come Amelie, Idea Fissa e Blue Wind mentre è rimasto indietro chi, come Vega, ha preferito il bordeggio sottocosta. Alla seconda boa di bolina, Vega ha nuovamente tentato di forzare il passo a Lancelot e Ababai, interno in boa, ma quest'ultimo non ha ceduto la precedenza e Vega e stata costretta a saltare la boa e a perdere tempo per rigirarla.

Nella terza bolina il vento è salito fino a 15 nodi e ha influito anche sulle correnti del golfo di Cogoleto, per cui questa volta è risultata vantaggiosa la tattica di Vega che è tornata a scegliere il bordeggio verso terra rimontando vistosamente su Amelie, Lancelot, Idea Fissa e Ababai.

Intorno alle 14, la brezza è calata moltissimo, con buchi di vento sul campo di regata, e subito dopo l’arrivo delle prime cinque Helga III, Vega, Amelie, Lancelot e Idea Fissa, molte barche hanno accumulato notevoli ritardi. Di rilievo, nella categoria IMS, la sesta posizione assoluta di Kinoù che precede una sfilza di avversarie delle classi maggiori.

 

Nella categoria PMS, il raggruppamento delle classi maggiori registra il ritorno alla vittoria di Sea Bubble, il Selection 37 di Benito Rossi del CV Cogoleto, cui ha evidentemente giovato l’allenamento supplementare ad Albisola con la vittoria nel recupero del 20 gennaio della 20^ Regata di Natale della LNI Savona. La leader del campionato, Bambina, è rimasta staccata di otto minuti in tempo reale, ma bisogna vedere se e quanto possono avere influito le variazioni del vento nella parte conclusiva della prova.

 

Fra le classi minori PMS, che hanno coperto 6 miglia dato che compiono un giro in meno di percorso, nella Classe Regata si è messo in evidenza Sparviero, il Fun di Alessandro Pedone del CV Cogoleto, che ha preceduto di 2 minuti Just a Joke senza però riuscire a interrompere la serie di vittorie in tempo compensato del J24 di Marcello Maresca dello YCI, che con questo successo ha fatto poker.

Nella classe minore si è imposto Grisoù, EC26 di Motta – Camilli - Tissone della LNI Savona, che ha preceduto di quasi due minuti Cometa, Comet 285 di Carlo Ciccarelli della LNI Genova Sestri.

 

A causa della prima prova annullata, per il Campionato del Ponente non ci sarà scarto del risultato peggiore, previsto solo con tutte le prove valide, mentre per le cinque prove del Campionato di Pegli il bando di regata non prevedeva lo scarto. Pertanto i giochi sembrerebbero ormai fatti, a meno di clamorosi passi falsi nelle ultime due prove in acque savonesi da parte delle barche al comando... e l'imprevisto è sempre in agguato (se non bastano i numerosi esempi registrati nelle regate dell'invernale, provate a leggere la cronaca del recupero della Regata di Natale… ).

 

A questo punto, Amelie, Dufour 414 Trophy di Marco Besio dello YCI, guida la classifica generale IMS e ha quasi messo le mani sul Trofeo Uffa Yacht Center con 8 punti, precedendo Helga III a quota 15, e Idea Fissa a 16.

 

Nel Raggruppamento A e B della categoria PMS, Bambina, Stag 32 di Ponsicchi della LNI Genova Centro guida la classifica con 26 punti e sembra ormai imprendibile per Sunny II, di Roberto Parodi (a 32 punti), e Sea Bubble, di Benito Rossi (a 38 punti).

 

Nel gruppo C della categoria Regata di barche inferiori a 7,5 metri, Just a Joke, J24 di Maresca dello YCI, precede Spruin, il Surprise di Patrizia Saccà della LNI Sestri Ponente

 

Nel gruppo D, Grisou, EC 26 con albero maggiorato e spoiler di Camilli-Motta-Tissone della LNI Savona, guida con 7 punti la classifica, seguita a 12 punti da Valentina, Arlecchino in lamellare di Cerchiara–Menoni della LNI Genova Centro, e a 16 punti da Popeye, Show 27 di Astengo del CV Interforze.

 

La prossima prova è in programma nel tratto di mare fra Varazze e Celle domenica 10 febbraio, e sarà valida sia per il recupero della prima giornata del 3° Campionato di Pegli, sia come 6^ prova in programma del 12° Campionato del Ponente, che si concluderà con la 7^ prova di Albisola il 24 febbraio.

 

 

NOTA BENE: a differenza di quanto erroneamente indicato nel comunicato della prova precedente, nessuna prova di recupero è prevista per sabato 9 febbraio.


Fine della pagina