LEGA NAVALE ITALIANA

Sezione di Savona

 

CAMPIONATO VELA 2005 DI SAVONA

 

Trofeo  SLAM

 

Navigando contro il male    a favore del

“Progetto Clown in corsia” - Reparto Pediatria dell’Ospedale S.Paolo

 

 

Prova n. 4 - 8 maggio 2005

 

Escape e Jeff  al comando dopo due prove effettuate e due annullate

 

Dopo l'annullamento della seconda e della terza prova, poco c'è mancato che facesse la stessa fine anche la quarta prova del Campionato Vela Savona, Trofeo SLAM, valido per la manifestazione "Navigando contro il male", che devolve le quote di iscrizione al progetto "Clown in corsia" del Reparto di Pediatria dell'Ospedale San Paolo.

.

Infatti la brezza leggera è risultata insufficiente a vincere le onde, e la prova si è trasformata in una lenta agonia.

Le barche della Classe IMS hanno impiegato fino a oltre 3 ore per coprire le sei miglia e mezzo di percorso, alla desolante media di 2 nodi (4 Km/h), con l'eccezione di Escape - la leggera Mescal 31 da regata di Bisazza e Motta, vincitrice con pesanti distacchi alle avversarie da crociera, dell'ordine di un quarto d'ora a Vitamina,  20 minuti  Maia III e ben mezz'ora alle ultime.

Alle barche della Classe Libera Senza Spi era invece stato notevolmente ridotto il percorso a un solo giro di 2, 2 miglia, che la prima arrivata Jeff di Gianni Del Giaccio ha completato in un ora e un quarto, contro le due ore dell'ultima arrivata alla estenuante media di 1 nodo.

Dopo due sole regate disputate, nella Classe IMS è al comando Escape di Bisazza - Motta a 3 punti con un piazzamento e una vittoria, seguita da Vitamina di Zelano a 4 punti con una vittoria e un terzo posto, mentre Maia III di Forzano totalizza 6 punti e la gemella Solidea di Carracino è a quota 8.

Nella classe LIbera Jeff di Del Giaccio è a punteggio pieno con due vittorie, seguito da Berman di Bartolotti a 6 punti. Staccate pari merito a 11 punti seguono Albatros di Roso-Zunino e Cristina di Terragnoli.

La prova del 22 maggio non sarà quella conclusiva prevista dal programma, perchè è stata decisa una giornata di recupero il 5 giugno. Per dare nuovo slancio alle classifiche e tentare rimonte e sorpassi, si spera nel tipico maestrale da 330° della baia di Albisola, famosa per le sue regate entusiasmanti.  

 


Fine della pagina