LNI SAVONA


Trofeo Primavera di Savona - Classe 2.4 m R

11 - 12 maggio 2002

 

11 maggio - Fabio Vignudini fa l'asso pigliatutto nella prima giornata di regate

 

Vincendo tutte tre le prove della prima giornata delle regate 2.4 organizzate dalla Lega Navale savonese in collaborazione con l'Assonautica, il modenese Fabio Vignudini (C.N. Rimini) ha quasi messo le mani sul Trofeo Primavera di Savona.

Vento teso e onda ripida hanno reso particolarmente impegnative (e bagnate) le regate, mentre in cielo c'è stata un'alternanza di sole e nuvole scure che a tratti hanno fatto temere la ricomparsa delle piogge dei giorni scorsi. La situazione meteo fortemente perturbata degli ultimi giorni ha dissuaso molti timonieri dal mettersi in viaggio, saltando questa prova di apertura della classifica d'eccellenza (ranking list) della classe che dovrà selezionare il campione nazionale da mandare alle paraolimpiadi di Atene 2004.

La regata è invece stata bella e combattuta, con le barche sempre in gruppo ed Elena Polo ha validamente contrastato il passo a Vignudini, arrivando a precederlo nel corso della terza prova per poi cedere nella volata finale, mentre nelle precedenti era stata preceduta anche da Werner Schuessler che si è dimostrato molto regolare con due piazzamenti e una terzo posto.

 

Le due nuove barche savonesi della Classe 2.4, che serviranno per i corsi del progetto "Mare per tutti" a favore di persone con disabilità, hanno compiuto il loro battesimo del mare al timone del pluricampione italiano Marco Turbiglio (C.N. Alassio) e di Silvano Malagugini (L.N.I. Genova Centro), entrambe veterani delle regate della questa piiccola ma grande barca, unica nel suo genere perchè consente di mettere validamente alla pari i velisti con disabilità e quelli normodotati.

Turbiglio tornava in barca dopo 18 mesi di forzato abbandono e ha praticamente disputato tutte tre le prove con la sola mano sinistra, resistendo nonostante la vistosa difficoltà al mare duro e al vento forte con la grinta con cui ha sempre dominato le regate e le avversità.

Malagugini ha avuto parole di apprezzamento per la velocità delle nuova barca savonese e la qualità delle vele.

 

A poche lunghezze dall'arrivo della terza prova, un'onda ha completamente riempito la barca di Nicola Redavid mentre era impegnato in un serrato testa a testa con Turbiglio. L'acqua era troppa per poter essere sgottata con la pompa in dotazione e il timoniere ha abbandonato la prova. La barca è stata prontamente affiancata dai gommoni dell'assistenza per essere rimorchiata in porto dove è stata rapidamente svuotata, cosa che non era possibile in mezzo allo sballottamento delle onde che ributtavano dentro tutta l'acqua sgottata. A parte il bagno fuori programma del timoniere, rimasto al timone per consentire il rimorchio, non ci sono stati momenti di panico perché queste barche continuano a galleggiare anche piene d'acqua e in mezzo alle onde.

 

Domenica sono in programma due prove con inizio alle ore 11. Nel corso della premiazione, alle ore 16, verranno ufficialmente presentate le nuove barche a vela 2.4 e handykayak del progetto "Mare per tutti", con la benedizione del vicario del Vescovo, Mons. Giusto.


Fine della pagina